Alla scoperta della storia della Toscana tra musei e aree archeologiche

Le proposte didattiche del sistema museale toscano

Sono tante le attività e i percorsi studiati dai Musei e aree archeologiche toscane per i visitatori più piccoli. Dai laboratori per famiglie con bambini agli itinerari didattici dedicati alle scuole, ecco le numerose proposte del sistema culturale toscano.

Il Castello di Porciano nel Casentino propone visite guidate, percorsi di trekking e laboratori di araldica e di scherma medievale.

A Borgo a Mozzano si organizzano passeggiate lungo la Linea Gotica per conoscere le fortificazioni e il Museo della Memoria.

Archeologia, storia e natura a Pontremoli, con i laboratori al Museo delle Statue Stele e al Castello del Piagnaro e gli itinerari di trekking alla scoperta del borgo e della Via Francigena.

Il Museo archeologico del Chianti senese a Castellina in Chianti propone anche un'ampia offerta didattica prevalentemente di argomento archeologico, ma non solo. Le proposte rivolte solitamente alle scuole, possono essere declinate e ripensate in base alle eventuali esigenze e interessi di famiglie con ragazzi/bambini, sia per quanto riguarda la durata delle attività che i contenuti. Le attività sono indirizzate a alle diverse fasce di età, dai bambini di 3 anni fino ai ragazzi delle scuole superiori e prevedono laboratori e contenuti di livello adeguato all'età dei partecipanti.

Il Museo civico "La città sotterranea" di Chiusi effettua sempre visite guidate a pagamento da novembre ad aprile il giovedì e il venerdì mattina alle ore 10:10, 11:10, 12:10 e il sabato e la domenica alle ore 10:10, 11:10, 12:10, 15:10, 16:10, 17:10. Da maggio a ottobre tutti i giorni (tranne il lunedì) alle ore 10:15, 11:30, 12:45, 15:15, 16:30, 17:45. Sono organizzati su prenotazione laboratori didattici per bambini e ragazzi, riguardanti la scrittura etrusca, il restauro del materiale ceramico e l'archeologia (simulazione di scavo).

Il Museo Archeologico Comprensoriale del Mugello e della Val di Sieve, a Dicomano e l’area archeologica di Frascole organizzano visite guidate per Famiglie e bambini appositamente su prenotazione.

Nello storico complesso delle Oblate a Firenze, il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria “Paolo Graziosi” apre le porte a laboratori estivi per bambini a partire dai quattro anni di età. I ragazzi scopriranno il passato dell’uomo con visite guidate e laboratori. Si potranno sperimentare le varie tecniche utilizzate nella preistoria per realizzare pitture, incisioni e fabbricare ceramiche, intrecci, tessuti e metalli, attraverso un contatto diretto con le materie prime.

A Lucca i percorsi didattici al Museo della Cattedrale si dividono in quattro diversi sezioni, adattabili alle fasce di età dei bambini. Per i più piccoli ci sono i percorsi legati alle fiabe e alla storia del Museo,  per i più grandi invece, ci sono attività legate alla scoperta del Museo e della Cattedrale e all’area archeologica.

L’area archeologica "Massaciuccoli romana" a Massarosa offre itinerari didattici dedicati a bambini e ragazzi, con l’intento di farli avvicinare alla conoscenza della storia antica.

A Volterra si organizzano numerose attività per bambini e ragazzi alla scoperta del Museo dell’Alabastro, del Palazzo dei Priori, alla Pinacoteca e Museo Civico attraverso i tesori dell’arte.

Il Museo didattico sulla civiltà della Scrittura a San Miniato è un museo interattivo, rivolto soprattutto ai ragazzi, che racconta la storia dei supporti della scrittura. I visitatori hanno la possibilità di manipolare alcuni dei materiali usati per la trasmissione della memoria (pietra, argilla, papiro, pergamena, tavoletta cerata). Il percorso museale comprende anche una sezione dedicata alla storia dei numeri, con giochi storici e logico-matematici per bambini. (Per info e contatti: via De Amicis, 34 56028 loc. San Miniato Basso, San Miniato (Pisa) - tel. 0571 42598 - museo.scrittura@comune.san-miniato.pi.it)


Il Museo civico e archeologico di Sarteano
insieme all’offerta didattica che comprende lezioni,  laboratori e approfondimenti ad esempio sulla pittura etrusca, il simposio e il banchetto, organizza trekking e laboratori speciali in occasione di manifestazioni come le Notti dell’Archeologia.

Il Museo Archeologico del Casentino “Pietro Albertoni” ha ideato percorsi didattici per ogni fascia di età che permette ai ragazzi di conoscere la nostra storia dalla Preistoria al Medioevo, l’epoca degli Egizi, gli Etruschi, ma anche attività che li improvvisano archeologi per un giorno o una caccia al tesoro tra le stanze del museo.