Abbadia San Salvatore: l'Amiata incantato

Chiudete gli occhi e immaginate un posto rimasto immutato negli anni. Un piccolo paese di montagna dove la bellezza si trova ovunque e l'aria è impregnata di mille profumi. Le note dolciastre di tiglio e gelsomino si mischiano alle spezie della cucina, alla legna che arde e rendono l'atmosfera assolutamente magica.
La splendida Abbadia durante l'Offerta dei Censi
La splendida Abbadia durante l'Offerta dei Censi
Questa è Abbadia San Salvatore, un borgo incantato e incantevole sul Monte Amiata, prova incontestabile che la montagna toscana ha tanto da offrire anche in estate. Non bastassero tutti i pregi naturali e paesaggistici di questo luogo, il mese di luglio è un periodo eccezionale per conoscerlo grazie all'Offerta dei Censi, la rievocazione storica dell'antica pratica di portare in Abbazia un terzo dei profitti ottenuti in cambio della concessione del “Mercato Sabbatico”.
La cripta proto romanica dell'Abbazia
La cripta proto romanica dell'Abbazia
Cavalieri in costume, vecchie taverne, danzatrici, popolani e artigiani invadono le vie della città e portano abitanti e viaggiatori a fare un tuffo indietro nel Medioevo. Uno dei momenti più attesi della festa è il banchetto nel chiostro dell'Abbazia il sabato sera – scenografica opportunità di immergersi nella storia con pietanze e prelibatezze abbinate a giochi e spettacoli, esattamente come succedeva in quel periodo. Abbadia San Salvatore Offerta dei Censi Un viaggio ad Abbadia San Salvatore non significa contemplare la vita di tempi lontani, ma viverla appieno. È una esperienza, una bellissima esperienza tutta da vivere.