5 sagre di primavera in Toscana: dal tartufo marzuolo ai pici

Sta per arrivare la bella stagione in Toscana: festeggiamola con una gita fuori porta nei borghi più belli in occasione delle sagre di primavera! Ecco 5 feste all'insegna dei prodotti tipici da non perdere assolutamente. sagre primavera infografica 1. Si parte con la Sagra del Tartufo Marzuolo a Certaldo:  il borgo natale di Giovanni Boccaccio nei weekend del 13-15, 20-22 e 27-29 marzo si anima con una festa tutta dedicata a sua maestà il Tartufo. Ogni giorno dalle 20 in poi e la domenica anche a pranzo si potrà assaggiare un menù ad hoc, con delizie come l’antipasto del tartufaio, il pecorino tartufato, i tagliolini e gli gnocchi ma anche l’omelette e il carpaccio al tartufo. 2. Sabato 25 e domenica 26 aprile da non perdere la storica Festa del Carciofo di Chiusure, vicino ad Asciano, nel cuore delle Crete di Siena, dove assaggiare ricette a base di questo prodotto unico con stand gastronomici, degustazioni ed eventi speciali.
Il Tartufo Marzuolo è uno dei protagonisti delle sagre di primavera
Il Tartufo Marzuolo è uno dei protagonisti delle sagre di primavera
3. Sapori dolcissimi alla Sagra della Fragola di Terricciola, il borgo immerso nel verde delle Colline Pisane dove nei fine settimana del 9-10 e del 16-17 maggio si potranno assaggiare ogni tipo di creazioni a base del frutto più amato di primavera. 4. I wine lovers non possono perdere la Via Vinaria a Montecarlo, sui colli della Lucchesia: due giorni, il 16 e 17 maggio, dedicati all'enogastronomia con cantine aperte, visite guidate alle fattorie e degustazioni a bordo del Bussino del Gusto e tanti altri eventi.
Il borgo di Montecarlo, in Lucchesia
Il borgo di Montecarlo, in Lucchesia
5. Gran finale da venerdì 29 a domenica 31 maggio a Celle sul Rigo, nel comune di San Casciano dei Bagni, dove si tiene la Sagra dei Pici, la più antica manifestazione dedicata a questo tipo di pasta tipica della Val d'Orcia: un'occasione unica per scoprire come vengono fatti a mano i pici e assaggiare i piatti puù tradizionali delle Terre di Siena.