Dalla costa di Livorno a San Galgano

5 gite di primavera in Toscana: viaggio tra natura e sapori

Ilaria Giannini by Ilaria Giannini

Finalmente è arrivata la bella stagione, l'ideale per una gita fuori porta: ecco 5 consigli per scoprire alcuni angoli indimenticabili della Toscana.

Una passeggiata a Livorno
La Terrazza Mascagni
La Terrazza Mascagni

Partiamo dal mare, splendido in primavera quando non c'è ancora la ressa dei turisti: spingetevi fino a Livorno per gustare il primo sole e ascoltare il rumore delle onde passeggiando nella splendida Terrazza Mascagni o tra i vicoli del Quartiere Venezia.
Dopo la pausa pranzo, rigorosamente a base di cacciucco, la tipica zuppa di pesce livornese, potete visitare la casa natele di Amedeo Modigliano oppure l'Acquario, per la gioia dei bambini.

La Versilia che non ti aspetti
L'Oasi Lipu di Massaciuccoli
L'Oasi Lipu di Massaciuccoli

Restiamo sulla costa ma ci spostiamo in Versilia per visitare un angolo naturalistico assolutamente fuori dal comune: l'Oasi Lipu di Massaciuccoli. Situata sulla sponda del comune di Massarosa del lago che fu caro a Giacomo Puccini, a Massaciuccoli si può camminare letteralmente sull'acqua, grazie alle passerelle in legno che si addentrano nella zona paludosa. Immersi in un silenzio ipnotico, circondati dalle colline verdissime e dal lago, vi sembrerà di stare davvero sospesi nel tempo. 

Nella misteriosa Abbazia di San Galgano
L' Abbazia San Galgano
L' Abbazia San Galgano - Credit: Steven dosRemedios

Chi ama i luoghi misteriosi non può mancare di visitare l'Abbazia di San Galgano nelle Terre di Siena, a pochi chilometri da Chiusdino: entrare tra le antiche mura della gigantesca abbazia ormai ridotta in rovina, a cui manca il tetto, è un'esperienza indimenticabile.
Qui si trova anche la Cappella di San Galgano a Montesiepi dove si può ammirare l'unica spada nella roccia esistente al mondo, che secondo la leggenda fu conficcata nel terreno dal santo quando rinunciò alla vita mondana.

Alla scoperta di Cortona
Cortona

Il borgo di Cortona vi stupirà per il panorama mozzafiato che arriva fino al Lago Trasimeno, per i suoi vicoli deliziosi, tutti da scoprire e per le sue botteghe di prodotti tipici e artigianato. Non ripartite senza prima aver visitato il MAEC, il museo etrusco che raccoglie splendidi reperti, e senza aver assaggiato uno dei piatti del territorio, come i pici alle briciole oppure la bistecca chianina.

Trekking sul Pratomagno
Il Pratomagno
Il Pratomagno - Credit: naturally_exposed

oncludiamo con un'escursione in montagna per gli amanti del trekking: la nostre meta sono le verdissime distese del Pratomagno, la catena montuosa che divide il Casentino dal Valdarno. Partiamo da Loro Ciufenna per raggiungere la vetta a piedi, fino alla Croce: il panorama che si può ammirare da quassù è uno dei più belli della Toscana, lo sguardo arriva a scorgere il Lazio e l'Umbria.

&
Natura