collectionsMostre

Riaprono le porte del Museo San Pietro

Nuovo percorso espositivo che racconta la storia e l'arte di Colle Val d'Elsa

Riaprono le porte del Museo San Pietro a Colle Val d’Elsa, dopo quasi venti anni di chiusura. Il nuovo allestimento del museo nasce dalla fusione del Museo Civico e Diocesano d’Arte sacra (formatosi dall’unione dei due istituti nel 1995), con la Collezione del Conservatorio di San Pietro, il monastero di San Pietro e il monastero di Santa Caterina e Maddalena, la Collezione Romano Bilenchi e la Collezione di Walter Fusi. Il percorso espositivo ripercorre la storia di Colle Val d’Elsa attraverso le espressioni d’arte, in un dialogo costante tra religiosità e ambizione civica propria dei comuni medievali, culminata nel 1592 con l’elevazione della Terra di Colle a Città, a seguito dell’istituzione della Diocesi. L’allestimento, scandito sui grandi avvenimenti storici, cerca di cogliere e proporre i momenti in cui il linguaggio artistico diventa espressione della cultura del popolo colligiano e della sua fede.
Quando
Dal 18 marzo
al 31 dicembre 2030
via Gracco del Secco, 102 map
Dove
via Gracco del Secco, 102
Info
Tel. 0577/286300
Organizzazione
Orari e prezzi
1 marzo - 31 ottobre: tutti i giorni 11:00 – 17:00 1 novembre – 25 dicembre: solo sabato e domenica 15:00 - 17:00 26 dicembre - 6 gennaio: tutti i giorni 11:00 -17:00 9 gennaio – 28 febbraio: chiuso
€ 6,00 intero (audioguida gratuita); € 4,00 ridotto (audioguida gratuita): bambini dai 6 ai 12 anni, gruppi scolastici Ingresso gratuito: bambini al di sotto dei 6 anni, residenti a Colle Val d’Elsa; scuole di Colle Val d’Elsa, portatori di handicap