music_noteMusica

La superstar del violino e uno spettacolo che unisce musica e cibo: i concerti di Natale dell’Amiata Piano Festival 2017

Per il ponte dell’Immacolata due date da non perdere al Forum Bertarelli: venerdì 8 dicembre le scorribande gastronomiche e canore di “Le Ventre de Paris”, sabato 9 la grande musica russa con Shlomo Mintz in trio con Silvia Chiesa e Maurizio Baglini

L’Amiata Piano Festival 2017 si concluderà nel weekend del ponte dell’Immacolata al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso, Cinigiano, Grosseto, con i Concerti di Natale: due serate di grande musica e divertimento che confermano l’originalità della programmazione della rassegna diretta da Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli. Venerdì 8 dicembre alle h. 19 andrà in scena lo spettacolo “Le Ventre de Paris” con La Clique des Lunaisiens, Produzione Palazzetto Bru Zane (con proiezione del testo in francese e italiano). Ambientata in pieno Ottocento, la pièce alterna la musica alla recitazione e racconta di una bizzarra comunità segreta dedita ai piaceri della gola. In un luogo riservato, seguendo un rituale grottesco e sfrenato, i quattro protagonisti – Judith Fa, soprano, Ingrid Perruche, soprano, David Ghilardi, tenore, Arnaud Marzorati, baritono; con Héléne Maréchaux, violino, Isabelle Saint-Yves, violoncello, Daniel Isoir, pianoforte; Arnaud Marzorati, concezione e direzione artistica; Florent Siaud, drammaturgia e lettura scenica – rendono omaggio al sesto peccato capitale. Inebriandosi di raffinati liquori e di truculenti giochi di parole, divorano in rapida successione antipasti, piatti di carne, dolci e digestivi. I quattro gaudenti offrono allo spettatore un menu stuzzicante tanto per il palato quanto per lo spirito, alternando tirate tratte dalla Gastromania (un opuscolo dell’epoca dedicato all’arte culinaria), arie da chansonnier e briose pagine di Bizet, Hervé, Offenbach, Lecocq, Audran, in una scatenata e mordace parodia che fa scoprire al pubblico, in un’atmosfera festosa, le ricchezze di un repertorio dimenticato. Sabato 9 dicembre alle h. 19 è atteso Shlomo Mintz, uno dei più importanti violinisti di tutti i tempi. Nato a Mosca nel 1957, a due anni si trasferisce in Israele con la famiglia e a undici debutta con la Israel Philharmonic Orchestra. Poco dopo, Zubin Mehta gli chiede di sostituire Itzhak Perlman, per indisposizione, nel Primo Concerto per violino di Paganini. A 16 suona per la prima volta alla Carnegie Hall sotto l’egida di Isaac Stern e a 20 firma il contratto con la prestigiosa etichetta Deutsche Grammophon che nel 2017 per i suoi sessant’anni pubblica il cofanetto celebrativo “The Art of Shlomo Mintz”. Ad affiancarlo sul palco del festival saranno due musicisti all’altezza dell’impresa: la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini, rispettivamente artista residente e direttore artistico dell’Amiata Piano Festival. Silvia Chiesa è tra le più autorevoli soliste e cameriste italiane, apprezzata in particolare per le interpretazioni di compositori del primo Novecento e del nostro tempo, oltre che per le registrazioni Sony Classical, Decca, Rai Radio3, Rai Sat, France Musique e France 3. Maurizio Baglini ha al suo attivo un’intensa carriera concertistica e una vasta produzione discografica in esclusiva per Decca/Universal, che comprende musiche di Liszt, Brahms, Schubert, Domenico Scarlatti e Mussorgsky e Schumann. Un trio stellare, dunque, per dare vita a due trascinanti capolavori della musica russa: il Trio in la min. op. 50 di Čajkovskij (1881-1882) e il Trio n. 1 in re minore op. 32 di Arensky (1894). Non mancherà un piacevole momento conviviale offerto al pubblico, per scambiarsi gli auguri di Natale e brindare con i magnifici vini della Cantina ColleMassari. I concerti iniziano alle h. 19.00. Biglietti: www.boxofficetoscana.it Info: www.amiatapianofestival.com tickets@amiatapianofestival.com – Tel.: + 39 339 4420336
Quando
Dal 08 dic 2017 
al 09 dic 2017
Località Poggi del sasso map
Dove
Località Poggi del sasso
Info
Tel. + 39 339 4420336
Orari e prezzi
Inizio concerti ore 19