Villino Marraccini oggi Lembi
location_cityArchitetture

Villino Marraccini oggi Lembi, a Lucca

Lucca, 1925. Oggi residenza privata e non visitabile all'interno

Viale Giuseppe Giusti, 93

Edificio a pianta rettangolare con un avancorpo poligonale sulla facciata principale, costituito da due piani oltre alla cantina e alla soffitta, ha tetto a padiglione con manto di tegole marsigliesi, mentre l'avancorpo è coperto a terrazza.
Una cornice marcapiano separa il piano terra dell'edificio, intonacato, dalla parte superiore, in mattoni faccia a vista.
Tutte le finestre del piano terra hanno un architrave caratterizzato da festoni con motivi fitomorfi, stipiti lisci e davanzale in leggero aggetto.
Le finestre del primo piano invece, su tutti i prospetti, hanno architravi variamente ornati e stipiti con una decorazione a tortiglione.
Le finestre della soffitta sono sottolineate da una fascia continua in mattoni dipinti di verde alternati a mattoni dipinti di giallo e tra una finestra e l'altra sono presenti decorazioni dipinte a carattere zoomorfo. Il sottogronda è caratterizzato da mensole ornate a foglie di acanto.
Tutti gli angoli, sia del corpo principale che della parte poligonale, sono percorsi per tutta la lunghezza da lesene intonacate che si stagliano contro l'intonaco più scuro del piano terra e i mattoni del livello superiore.
La villa è una residenza privata e non è visitabile all'interno.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Lucca
città monumentale protetta da grandiosi bastioni, custodi di tesori unici
In molti in Toscana considerano Lucca quasi un corpo estraneo, “non è Toscana” può capitare di sentir dire da qualche fiorentino che forse si riferisce al pane (che a Lucca è salato), alla lingua (con un lessico sicuramente singolare) o al fatto (che per altro contribuisce a spiegare gli altri due) che Lucca è l’unica fra le città-stato della regione da aver conservato la propria indipendenza ...
Approfondiscikeyboard_backspace