Villa Martini
location_cityArchitetture

Villa Martini a Lucca

Lucca, 1911; oggi residenza privata e non visitabile all'interno

Lucca

L'edificio, che si sviluppa su due piani oltre al piano cantinato, ha pianta quadrata e struttura compatta. La copertura è a padiglione con manto di tegole marsigliesi.
Al piano terra il prospetto frontale è ritmato da fasce ornamentali in finto bugnato interrotte da tre aperture, la porta al centro e ai lati due finestre, sormontate da cornici ad arco a sesto ribassato e decorate da motivi fitomorfi e zoomorfi.
Al primo piano, sottolineato da una cornice marcapiano decorata con bassorilievi di cicogne, sono altre tre aperture, simmetriche a quelle del piano inferiore e sormontate da un architrave, da un bassorilievo raffigurante una cicogna ad ali spiegate e da un frontalino in aggetto. Il sottogronda è caratterizzato da mensoline decorate a disegni fitomorfi e si conclude agli angoli dell'edificio, in corrispondenza delle lesene, con due cicogne.
Ancora due cicogne, nell'atto di fronteggiarsi, disegnano la ringhiera in ferro battuto del terrazzo centrale, che è sorretto da mensole anch'esse a forma di cicogna. 
L'edificio è una residenza privata e non è visitabile all'interno.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Lucca
città monumentale protetta da grandiosi bastioni, custodi di tesori unici
In molti in Toscana considerano Lucca quasi un corpo estraneo, “non è Toscana” può capitare di sentir dire da qualche fiorentino che forse si riferisce al pane (che a Lucca è salato), alla lingua (con un lessico sicuramente singolare) o al fatto (che per altro contribuisce a spiegare gli altri due) che Lucca è l’unica fra le città-stato della regione da aver conservato la propria indipendenza ...
Approfondiscikeyboard_backspace