Villa di Monaciano
location_cityArchitetture

Villa di Monaciano

Nel comune di Castelnuovo Berardenga uno degli esempi più belli di ville aristocratiche

Castelnuovo Berardenga
Le origini di questa villa si devono dal XVIII secolo ma il complesso attuale lo si deve tra il 1870 e il 1885, quando era di proprietà della famiglia Sansedoni, nobili senese residente a Firenze. Fcee costruire un modello di villa e giardino completamente innovativo, che rispecchiava lo stile fiorentino di quel periodo.

La villa è un fabbricato su tre piani e sulla facciata si aprono tre portali d'accesso. Una doppia cornice marcapiano mette in risalto il piano nobile, dove si aprono, al centro tre porte finestre ad arco e lateralmente due finestre con timpano classico, tutte incorniciate da pietra serena.

Il parco che si estende su tre ettari è diviso in giardino di fiori e il parco romantico con grandi spazi boscosi percorsi da piccoli sentieri, si alternano spazi pieni e vuoti come i tipici giardini all'inglese. Le piante sono limitate ad alberi ad alto fusto come lecci, querce e palme. Passeggiando si trovano: il Laghetto della Venere, una fontana arricchita nellas truttura architettonica con grotte sottostanti artificiali in pietra spugnosa e al centro una statua con zampilli d'acqua ai piedi, le  grandi voliere in muratura e in ghisa e la limonaia con una ricca collezione di agrumi.

Quest'area è stata soggetta negli ultimi anni di un lungo lavoro di restauro, documentato da una piccola mostra fotografica visitabile realizzata nella aprte bassa del parco.







 
Castelnuovo Berardenga
Paesaggio collinare suggestivo dai numerosi castelli
Incastonato tra le fertili colline del Chianti e l'incredibile paesaggio delle crete, il vasto territorio comunale di Castelnuovo Berardenga circonda Siena a Nord e ad Est. Il paesaggio è quello delle colline che separano il primo tratto della valle dell'Ombrone da quella del suo affluente Arbia, che in alcuni tratti segna il limite amministrativo. ...
Approfondiscikeyboard_backspace