Villa Del Magro a Lucca (primo decennio XX secolo)
location_cityArchitetture

Villa Del Magro a Lucca

Lucca: primo decennio XX secolo; residenza privata non visitabile

viale Giusti, 331

La costruzione a pianta quadrata, composta di tre piani oltre alla cantina, è coperta a padiglione con manto di tegole marsigliesi.
I prospetti principali sono quello ad ovest, sulla circonvallazione, e quello a sud, sul Viale Cadorna. Ad est la villa si affaccia su un giardino.
Al piano terra, i prospetti sui viali sono scanditi modularmente da lesene a finto bugnato, che incorniciano grandi aperture ad arco a tutto sesto e che continuano poi, lisce, fino al sottogronda, dove presentano figurazioni antropomorfe. Sul propetto ovest si apre il portone d'ingresso. Tutte le aperture portano rostre in ferro battuto nella parte voltata e sono collegate da una fascia in muratura che corre lungo le corde degli archi.
Al primo piano si aprono finestre voltate ad arco a tutto sesto che presentano cornici decorate, mensole sagomate e decorazioni a festoni. Su ognuno dei due prospetti principali è presente un grande terrazzo, con mensoloni e balaustre a pilastrini.
Il secondo piano presenta finestre e terrazzi sul tipo di quelli del primo, ma il tutto è riproposto in tono più semplice.
Il sottogronda è decorato con mensoloni modellati.
Ogni piano è sottolineato da due cornici che corrono orizzontalmente lungo le facciate.
L'edificio è una residenza privata e non è visitabile all'interno.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Torre del Lago Puccini
Spiagge assolate, fresche pinete, il lago sempre calmo, ovvero l'Eden
Al nome originario di Torre del Lago, dovuto ad un antica torre di guardia costruita tra i secoli XV e XVI sulla sponda occidentale del bacino, è stato aggiunto in tempi recenti quello di Puccini, in onore del grande compositore che innamoratosi del suo paesaggio, così consono al genio creativo, non volle più abbandonare la cittadina. ...
Approfondiscikeyboard_backspace