Villa Crastan
location_cityArchitetture

Villa Crastan - Arrighi, a Viareggio

Viareggio, fine Ottocento; oggi è residenza privata e non visitabile all'interno

Viareggio

La villa appartiene al tratto più antico dei viali a mare. L'edificio, realizzato nella seconda metà dell'Ottocento, presenta una classica composizione delle facciate caratterizzate da una simmetrica disposizione delle aperture del primo e del secondo piano.
Come il Villino Sofia, anche la villa Crastan, intorno al 1920, viene modernizzata, secondo le nuove tendenze liberty da Galileo Chini. I classici prospetti, infatti, vengono impreziositi da decorazioni ceramiche di produzione Chini di Borgo San Lorenzo. Piastrelle dai temi floreali stilizzati arricchiscono la fascia del sottogronda e maioliche raffiguranti puttini si alternano alle aperture del primo piano.
L'edificio è una residenza privata e non è visitabile all'interno.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Viareggio
Da un piccolo borgo di pescatori a una meta balneare tra le più note in Toscana, ecco la città del Carnevale
Il mare da una parte, le candide vette delle Apuane dall’altra, chi non ha mai visto la classica istantanea di Viareggio? Passeggiare tra le vezzose stradine del centro, prendere un gelato in Passeggiata o in pineta, spingersi al mare in Darsena o, ancor più là, verso la parte di spiaggia più selvaggia, la Lecciona - quasi a Torre del Lago; mangiare pesce in una delle tipiche trattorie di ...
Approfondiscikeyboard_backspace