fb track
Maremma, il paese di Torniella - Roccastrada
Frazioni, quartieri e piazze

Il borgo di Torniella

Questa località è famosa per la presenza di strutture in trachide

Map for 43.07388,11.153596
Roccastrada

Il borgo di Torniella, nel comune di Roccastrada, è situato al margine settentrionale del grande affioramento riolitico che caratterizza geologicamente il territorio comunale, misto ad un ridotto affioramento di sabbie e ciottolame di Monticiano e, verso nord, ad un deposito di lieve entità di calcare fossilifero. Il limite nord del pianoro su cui sorge il piccolo borgo, di forma orientativamente circolare, è dominato dal complesso noto come Castello, sviluppatosi intorno ad un cortile centrale dall’accostamento nei secoli di una serie di corpi di fabbrica; al limite opposto del pianoro, a sud, sorge la chiesa di San Giovanni Battista, fortemente sviluppata in altezza per adattarsi al dislivello del terreno naturale, ed edificata secondo la tradizione con i conci provenienti dall’antica pieve dedicata a Santa Maria.

La Chiesa di San Giovanni Battista è un edificio a navata unica e abside piana orientato in senso est-ovest, edificato in prossimità dell’isoipsa che separa il pianoro sommitale dal sottostante borgo e si raggiunge attraverso un’ampia scalinata che colma questo dislivello.

Il complesso architettonico denominato ‘Castello’ nasce dall’accostamento di numerosi corpi di fabbrica costruiti a più riprese nel tempo. L’apparecchiatura muraria associata all’apertura è composta da bozze sommariamente squadrate con angoli arrotondati, poste tuttavia su filari orizzontali e paralleli molto regolari. Il paramento è visibile soltanto parzialmente, in quanto è coperto da uno strato di cemento misto a laterizi che costituisce una sorta di ntervento di restauro.

Roccastrada
Borghi medievali nella pianura grossetana
La pittoresca Roccastrada nasce su una singolare piattaforma di roccia trachitica, da cui si gode di un ampio panorama sulla pianura grossetana. Feudo degli Aldobrandeschi fino ai primi del ’300, il borgo passò in seguito sotto il dominio senese e quindi sotto la tutela dei Medici. ...
Approfondiscikeyboard_backspace