Storia della mineralogia e della geologia dell' Isola del Giglio
account_balanceMusei

Storia della mineralogia e della geologia dell' Isola del Giglio

Percorsi geo-mineralogici sull' isola

Isola del Giglio
Il museo ha sede nella palazzina della Pro Loco di Isola del Giglio, al piano seminterrato, un tempo adibito a deposito dell'acqua.

L' esposizione nasce da una collaborazione del prof. Alessandro Fei, mineralogista fiorentino, e del dott. Armando Schiaffino, studioso di storia locale. Con tale progetto si intende valorizzare l'isola sia nella sua componente geo-mineralogica, per quanto concerne la storia delle escavazioni ferrifere e dell'estrazione del granito (iniziate dai Romani nel I sec. d.C. e proseguite fino agli anni Sessanta del Novecento), sia dal punto di vista delle ricerche scientifiche sull'Isola, che hanno permesso di chiarire numerosi interrogativi sui processi litogenetici toscani.
 

Gli oggetti conservati provengono fondamentalmente da due collezioni: dalla collezione Fei, (consistente in pezzi raccolti tra il 1970 ed il 1994, alcuni dei quali acquistati alle mostre di minerali, altri trovati sull' isola) e da quella del Comune di Isola del Giglio. Oltre a queste vi sono anche dei pezzi regalati da altri mineralogisti appositamente al museo.

La raccolta contiene esemplari unici al mondo di tormalina nera con habitus discoidale di cui uno di diametro 12 mm; cristalli di galena con habitus tabulare estremamente raro per la specie; cristalli di tormalina nera di dimensioni ragguardevoli (25 cm. di lunghezza); cristalli di tetraedrite di 8 mm; fotografie di località mineralogiche gigliesi ormai scomparse.

La collezione è strutturata con finalità prettamente educative, e a tale scopo si sta progettando una serie di itinerari geo-mineralogici nell'isola con partenza dal museo.





 
Isola del Giglio
Paradiso incontaminato immerso in un mare cristallino
Di fronte all’Argentario in limpide acque color smeraldo si innalza la bellissima Isola del Giglio, riconosciuto paradiso naturalistico nonché seconda isola dell’Arcipelago Toscano. Il Giglio deve il nome al greco aegilion, “isola delle capre”, molto probabilmente per via del territorio montuoso - quasi interamente costituito di granito - ricco di greppi adatti agli animali rupestri. ...
Approfondiscikeyboard_backspace