Siti archeologici: Tomba Etrusca di Villa Mansi
Siti storici

Siti archeologici: Tomba Etrusca di Villa Mansi

Camaiore: Necropoli, fine sec. VII a.C., inizi sec. VI a.C. Resti non visibili; il materiale della tomba è conservato nei depositi del Museo Nazionale di Villa Guinigi a Lucca

Camaiore

La tomba di Villa Mansi era composta da un'olla di bucchero che conteneva le ceneri del defunto, chiusa da una coppetta; il cinerario era stato poi protetto da un piccolo dolio capovolto. L'olla era decorata sul collo e sulla spalla da una serie di rosette impresse, che ricordano da vicino l'olletta della tomba di via del Poggione: forma e tipo di decorazione sono riferibili alla produzione di bucchero del territorio pisano.
La struttura della tomba trova puntuali confronti nella necropoli di S. Concordio-via Squaglia e in alcune necropoli di Pisa, dove ritornano sia l'uso dell'olla in bucchero come cinerario, sia la protezione costituita da piccoli doli capovolti. Questa pratica, forse un'economica sostituzione della cassetta litica, si riscontra comunque diffusamente in tutto l'angolo nord-occidentale dell'Etruria.
I materiali ed il tipo di sepoltura consentono di riferire la tomba di Villa Mansi agli anni di passaggio tra il VII e il VI secolo a .C.
E' possibile che la sepoltura sia il relitto di una più ampia area di necropoli, come potrebbero suggerire i frammenti di altri vasi in bucchero segnalati al momento del recupero, nel corso di lavori agricoli.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Camaiore
Borghi, pievi ed abbazie tra mare ed Alpi Apuane
Adagiata in un’ampia conca ai piedi della Alpi Apuane, Camaiore è una città di antica fondazione e deve le sue origini ai Romani che, dopo aver fondato Lucca, realizzarono alcuni avamposti alle pendici del Monte Prana. Tra questi c’era Camaiore, che deve infatti il suo nome all’antico toponimo Campus Major, con cui si identificava l’ampia pianura che collega Lucca al porto di Luni. ...
Approfondiscikeyboard_backspace