San Quintino - Pontormo
crop_originalOpere d'arte

San Quintino del Pontormo

Jacopo Carucci, detto il Pontormo dipinse questa splendida tela nel 1515. Oggi è esposta nel Museo Civico di Sansepolcro

Sansepolcro

La tela dipinta da Jacopo Carucci detto il Pontormo, proviene dalla chiesa della Maddalena dei Minori Osservanti, ma già nel 1886 si trovava nella raccolta del Palazzo Comunale. La rappresentazione del martirio di questo nobile cittadino romano convertitosi al cristianesimo, deriva dalla versione della Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine. Il senso religioso dell’immagine è meno avvertibile rispetto ad una più indefinita e misteriosa inquietudine che sta nel fascino degli accordi cromatici e nella bellezza sensuale del giovane, che espone il corpo martoriato, quasi grato della sua sofferenza perché capace di condurre alla gloria celeste.

 

(Immagini by wikipedia)

Sansepolcro
Il borgo delle torri e dei palazzi, sorto ai piedi dell’Appennino e che ha dato i natali a Piero della Francesca
Porta della Toscana posta ai piedi dell’ultimo tratto dell’Appennino, Sansepolcro domina l’Alta Valle del Tevere, che si apre in un vasto anfiteatro montano e collinare, delimitato dall’Alpe della Luna, dalla Massa Trabaria, dalle colline della vicina Umbria, dai monti dell’Aretino e dell’Alpe di Catenaia. ...
Approfondiscikeyboard_backspace