Sacra Conversazione
crop_originalOpere d'arte

Sacra Conversazione: Madonna con Bambino tra i Santi Rocco, Giovannino, Sebastiano, Domenico e Leonardo

L'opera più importante di questo pittore pratese

Prato

Tommaso di Piero detto il Trombetto ha un posto di rilievo fra le personalità artistiche pratesi del 1400-1500. Egli nato a Prato oltre che pittore è costretto ad attuare la professione di "trombetto" per il Comune, mestiere ereditato dal padrea, e di ceraiolo per l'opera della Madonna delle Carceri.

 

Compone questa tempera su tavola che adesso si trova nel Museo Civico di Prato, rappresentando la Madonna seduta in trono e che tiene in piedi sulle ginocchia il Bambino. A destra stanno SS. Rocco con le mani giunte, Sebastiano  trafitto dalle frecce e in ginocchio in dimensioni più piccole San Giovannino mentre a sinistra vediamo S. Domenico e S. Lorenzo. In questo dipinto si notano delle cratteristiche stilistiche e morfologiche tipiche solo di questo artista tra cui la scomparsa della colonna dietro San Sebastiano e il Battista Bambino inginocchiato.

 

La complessità mimica delle fisionomie dei santi sul lato destro della composizione fa pensare all'aiuto dello stile maturo di un altro pittore, Domenico di Zanobi, collaboratore di Filippo Lippi a Firenze e a Prato. Questi elementi sono gli zigomi pronunciati con capigliature folte, l'impostazione plastico-spaziale e la cromia vivace del pavimento in marmo policromo. La stoffa della cortina del trono e del tappeto ai piedi di Maria è un elemento di datazione, che si ispira alla pala del Ghirlandaio di Lucca, 1480-1485 circa.

 

 

 

Prato
Dal Medioevo all'avanguardia in una città da scoprire
Una città che non mancherà di stupire gli amanti delle destinazioni meno inflazionate è Prato. In molti infatti, anche a causa di come il luogo viene spesso presentato sulla stampa, si stupiranno, visitandolo, di scoprire un centro storico elegante e ben conservato, all’altezza dei nuclei medievali di tante delle più note città toscane. ...
Approfondiscikeyboard_backspace