Ponte delle Catene
crop_originalOpere d'arte

Ponte delle Catene

Bagni di Lucca: ponte sospeso, 1841-1860

Bagni di Lucca

Il Ponte delle Catene è uno dei primi ponti sospesi costruiti in Italia. La passerella in legno e metallo è retta da cavi metallici sostenuti da piloni. La forma tradizionale dei piloni, che richiama quella degli archi di trionfo romani (e napoleonici), associata alla modernità della tecnica di realizzazione è caratteristica dello stile dell'architetto del ponte, Lorenzo Nottolini (1787-1851). Il ponte fu costruito per volere di Carlo Ludovico di Borbone, dopo che nel 1836 una piena della Lima aveva distrutto un ponte più antico. Il duca di Lucca voleva che la strada per Bagni di Lucca, località termale a quel tempo di gran moda, avesse una costruzione all'avanguardia e mandò espressamente a questo scopo Nottolini a studiare i ponti sospesi realizzati in Inghilterra.


La struttura del ponte, con le sue larghe terrazze panoramiche che danno accesso alla passerella, è pensata in modo da renderlo anche un punto di incontro e di vita sociale per il paese, non solo una via per attraversare il torrente.
La costruzione del ponte fu interrotta per problemi burocratici quando il ducato di Lucca fu annesso al Granducato di Toscana nel 1847. I lavori furono ultimati, seguendo il progetto di Nottolini, nel 1860 per volere di Bettino Ricasoli.
Nel 2003 sono cominciati i lavori per il restauro del ponte, finanziati dalla Provincia di Lucca, con il contributo del World Monument Found American Express.

 

 

Bagni di Lucca
Un raffinato centro termale famoso in tutta Europa
Probabilmente note fin dall’antichità romana, le sorgenti termali di Bagni di Lucca acquistarono grande rinomanza nell’XI secolo, ai tempi della contessa Matilde di Canossa, sino a diventare durante l’Ottocento una delle più eleganti stazioni termali d’Europa. ...
Approfondiscikeyboard_backspace