Pieve di Caminino
Luoghi di culto

Pieve di Caminino

Edificio ecclesiastico nei pressi di Montemassi con affioramenti di trachide

Roccastrada

La prima attestazione dell’edificio ecclesiastico risale al 1075 con la dedicazione a San Genziano in loco Caminino. Nella seconda metà del XIII secolo la dedicazione appare mutata, nei documenti che testimoniano la ricchezza dell’ente, in quella di San Feriolo, tuttavia già all’inizio del secolo successivo il titolo plebano era stato trasferito alla chiesa castellana di Montemassi, inizio di un lento processo che avrebbe portato all’abbandono della vecchia pieve. Il complesso sorge in località Podere Caminino, nella piana ad est di Montemassi a 150 m s.l.m., in un terreno di formazione geologica eterogenea, con affioramenti di trachite ma anche di detriti di falda ad est, alluvioni di natura mista e formazioni di Roccastrada a sud e ad ovest e calcari a nord.
(Articolo a cura della Comunità Montana Colline Metallifere

Roccastrada
Un borgo medievale che si affaccia sulla pianura grossetana
Il pittoresco paese nasce su una singolare piattaforma di roccia trachitica, con un ampio panorama sulla pianura grossetana. Fu feudo degli Aldobrandeschi fino ai primi anni del 1300 per passare poi sotto il dominio senese e da questo ai Medici. La zona, in parte coperta da boschi di cerro, di quercia e da castagni è coltivata con vigneti e oliveti che danno prodotti pregiati. ...
Approfondiscikeyboard_backspace