Piazza del comune di Prato
Frazioni, quartieri e piazze

Piazza del comune di Prato

Il cuore del centro storico

Prato

Interessante spazio raccolto e unitario, ma anche ricco ed articolato, nel quale la struttura medievale dei palazzi pubblici dell'antico comune si armonizza con architetture neocinquecentesche con ariosi portici. La piazza  del Comune, creata alla fine del XIII secolo all'incrocio delle due direttrici medievali che dividono la città storica in quartieri, costituisce il centro politico e topografico di Prato. Vi sorgono il Palazzo Comunale e il Palazzo Pretorio. Ampliata nel 1408 subì ulteriori interventi fino al XVI secolo. Originariamente riparata da portici in legno, la piazza fu adibita a mercato della carne, dell'olio e del grano, oltre che a luogo di pubbliche adunanze e manifestazioni. Al centro della piazza si erge la statua del mercante Francesco di Marco Datini (1335-1410) realizzata da Antonio Garella nel 1896. Degna di nota la fontana in bronzo del Bacchino, raffigurante un Bacco bambino su grappoli d'uva,   copia dell'originale realizzato da Ferdinando Tacca custodito oggi nell'atrio comunale.

Prato
Dal Medioevo all'avanguardia in una città da scoprire
Una città che non mancherà di stupire gli amanti delle destinazioni meno inflazionate è Prato. In molti infatti, anche a causa di come il luogo viene spesso presentato sulla stampa, si stupiranno, visitandolo, di scoprire un centro storico elegante e ben conservato, all’altezza dei nuclei medievali di tante delle più note città toscane. ...
Approfondiscikeyboard_backspace