Palazzo Viti, Volterra
location_cityArchitetture

Palazzo Viti a Volterra

Collezione di arredi, oggetti in alabastro, quadri, mobili e soprammobili

Volterra

La sua costruzione fu iniziata alla fine del Cinquecento da Attilio Incontri nobile volterrano. La facciata è attribuita all'Ammannati. Il palazzo fu comprato nel 1850 da Giuseppe Viti, commerciante di alabastro, che lo fece restaurare.

Il palazzo conserva, all'interno delle sale con le decorazioni e gli arredi ottocenteschi, una ricca collezione di alabastri, oggetti antichi e orientali appartenuti a Giuseppe Viti, eclettico viaggiatore e commerciante di alabastro.


Info: palazzoviti.it

Volterra
Viaggio nel borgo più antico della Toscana
Volterra è una città dall’aspetto inconfondibilmente medievale, dove è ancora possibile gustare l’atmosfera di un borgo antico, la cui autenticità è protetta dal relativo isolamento che ha limitato lo sviluppo del centro in epoca industriale, salvaguardando la città dalle speculazioni edilizie. ...
Approfondiscikeyboard_backspace