Palazzo Piccolomini
location_cityArchitetture

Palazzo Piccolomini

Il cuore della città ideale di Pio II

Banchi di Sotto
Nel cuore della città ideale di Pio II, sull'omonima piazza del papa, si affacciano tutti i principali monumenti di Pienza, ricchi di soluzioni architettoniche innovative e di opere d'arte rinascimentali. Degno di nota si erge il maestoso Palazzo Piccolomini, residenza estiva di Enea Silvio Piccolomini, Papa Pio II, che racchiude tutti gli elementi architettonici rinascimentali voluti dal pontefice per rendere questa cittadina unica e di notevole bellezza.

Esso viene edificato nel 1459 dal noto architetto Bernardo Rossellino, allievo di Leon Battista Albertie ispirato dal palazzo Ruccellai di Firenze, e ancora si presenta al massimo del suo splendore sia esternamente che internamente. Il complesso architettonico si presenta come la realizzazione dell’ambizioso progetto umanistico di città ideale di Pio II.

Il vero tema architettonico di Palazzo Piccolomini è il suo rapporto con la natura e con il paesaggio: dal loggiato sul lato posteriore si gode una vista straordinaria della Valdorcia e del monte Amiata. Al piano terra del palazzo è inserito in questo panorama un giardino di forma quadrata cinto da mura con al centro il pozzo. Quello di Pienza è il primo giardino pensile del Rinascimento.

Al piano primo è situato l’appartamento nobile dove le gallerie aprono alle sale: quella da pranzo, della musica, dello studio, delle armi, della biblioteca  ed alcune camere da letto tra le quali quella dello stesso Enea, tutte arredate con mobili dell’epoca, quadri, suppellettili e molte testimonianze di un passato che  ancora rimane intatto.

La famiglia Piccolomini ha abitato il Palazzo fino al 1962, anno in cui la proprietà passò per testamento all’Ente morale di Siena Società di Esecutori di Pie Disposizioni. Oggi è parte integrante del centro storico della città di Pienza, uno tra i migliori conservati della Toscana.

Fonte by Comune di Pienza
Pienza
Città ideale, nata da un'idea unitaria di bellezza
Pienza è il centro più noto della Val d’Orcia ed è nota come la città di Papa Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, che qui nacque nel 1405. Pio II, una volta divenuto Papa, volle trasformare il suo umile paese natale, Corsignano, in un gioiello urbanistico-architettonico, contrapponendolo in questo modo alla città che l’aveva emarginato la sua famiglia: Siena. ...
Approfondiscikeyboard_backspace