Museo Pietro Annigoni, Firenze
account_balanceMusei

Museo Pietro Annigoni, Firenze

La più alta concentrazione di materiali pertinenti alla produzione artistica del pittore di origine milanese

Firenze

La Villa Bardini, dove hanno sede sia il Museo Capucci che il Museo Pietro Annigoni, venne probabilmente costruita verso il 1641 dall'architetto Gherardo Silvani (1579-1675) su di una preesistente costruzione di impianto medievale. La splendida posizione panoramica fece attribuire alla costruzione la denominazione di Villa Belvedere: un edificio che ricorda i "Casini di Delizia" diffusi a Firenze tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento, nati per la delizia dei signori e circondati da coltivazioni agricole con fini non solo produttivi, ma anche ornamentali.
 

Dopo essere appartenuta a varie famiglie nobili e facoltose, nel 1913 fu acquistata da Stefano Bardini. La Famiglia Bardini vi abitò per numerosi anni ed ora dopo un lungo e complicato iter burocratico-amministrativo iniziato nel 1965 e un minuzioso restauro portato avanti e concluso dall'Ente Cassa di Risparmio è aperta al pubblico insieme al suo particolare giardino.

Il Museo Pietro Annigoni nasce dall'acquisizione da parte dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze in accordo con la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron di una cospicua parte della ricca collezione di opere d'arte realizzate dal maestro che erano di propietà dei figli.


Il Museo è stato creato con lo scopo di dare concreta testimonianza di uno degli artisti più rappresentativi del Novecento italiano nella città dove egli potè pienamente maturare e sviluppare il propio talento. In questa fase si vuole offrire all'attenzione del pubblico un'ampia selezione delle opere tra cui gli autorittratti giovanili più celebri, vari ritratti dei familiari, medaglie, litografie, disegni, oggetti trovati nello studio dopo la morte (la famosa seggiola a dondolo dove amava sedere mentre dipingeva), il famoso manichino utilizzato come modello per le sue incursioni metafisiche, i cavalletti e le scatole di colori ecc.
 

Si prevede di variare l'esposizione e l'allestimento ogni anno, o di integrare il nucleo centrale dell'esposizione con mostre temporanee a soggetto per dare la possibilità al visitatore di poter apprezzare i vari aspetti dell'opera dell'artista Pietro Annigoni.

Orari:
dal 1 ottobre al 31 marzo: da mercoledì a venerdì dalle 10 alle 16; sabato e domenica dalle 10 alle 18
dal 1 aprile al 30 settembre: da mercoledì alla domenica dalle 10 alle 18
chiuso lunedì e martedì

Per maggiori informazioni:

Villa Bardini - Costa San Giorgio, 2 -Firenze
Tel + 39 055 2638599
www.museoannigoni.it
www.bardinipeyron.it
 

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace