Museo Etnografico Santa Caterina
account_balanceMusei

Museo Etnografico Santa Caterina

Una documentazione fotografica documenta le fasi della Festa della Focarazza a Roccalbegna

Roccalbegna
La raccolta etnografica di Santa Caterina è ospitata nei locali di una ex-fucina di Fabbro Ferraio. Il museo documenta il lavoro, le tradizioni e le ritualità legate al fuoco e all’ albero nel Monte Amiata.

L’esposizione si articola in due sezioni: nella prima è ospitata una raccolta di oggetti usati per attività lavorative e domestiche comunque legate al ciclo del fuoco. In particolare sono mostrati suppellettili domestici e attrezzi da lavoro. La seconda mette al centro lo “stollo”, lunga pertica in legno, che sintetizza la festa della Focarazza: antico rito dedicato a Santa Caterina d’Alessandra che si rinnova il 24 novembre di ogni anno come momento festivo più importante per l’intera comunità locale.

Le suggestive fasi della festa sono illustrate anche attraverso una ricca documentazione fotografica, oggetti di arte popolare e libri.

Il museo raccoglie inoltre una significativa collezione di giochi tradizionali per bambini.





Orario:
gennaio-marzo: su prenotazione.
aprile-dicembre: sabato ore:17,30-19,30, domenica ore:10,30-12,30 e 17,30-19,30.
luglio e agosto: tutti i giorni.

Prezzo:
gratuito

Accesso handicap:
Parziale


Contatti:
via Roma 15
loc. Santa Caterina
ROCCALBEGNA (GROSSETO)
Telefono: 0564969602 Sistema Museale Amiata
0564989032 comune di Roccalbegna
E-mail: sistemamusealeamiata@cm-amiata.gr.it
www.sistemamusealeamiata.it
www.museidimaremma.it/it/museo.asp?keymuseo=44
Roccalbegna
Un delizioso borgo medievale che sembra uscito da un romanzo fantasy
Di spiccato aspetto medioevale, il bel borgo di Roccalbegna – antico possedimento degli Aldobrandeschi poi passato alla Repubblica di Siena – è un paese che sembra uscito così com’è da un romanzo fantasy. ...
Approfondiscikeyboard_backspace