Museo e Chiostri Monumentali di Santa Maria Novella
location_cityArchitetture

Museo e Chiostri Monumentali di Santa Maria Novella, Firenze

Uno dei più belli esempi di architettura gotica italiana

piazza Santa Maria Novella

Annesso alla chiesa, costruita a partire dal 1340 ca. da Fra’ Sisto e Fra’ Ristoro, il complesso monumentale dei chiostri è uno dei più begli esempi di architettura gotica italiana. Il primo che incontriamo entrando dal portale di fianco all’ingresso della chiesa, è il Chiostro Verde: di proporzioni robuste ma armoniche, deve il suo nome agli affreschi che lo decorano, eseguiti in terra verde, ai quali lavorò tra altri artisti della prima metà del Quattrocento, Paolo Uccello (1397-1475) uno dei maestri più importanti del primo Rinascimento fiorentino che qui ha lasciato alcune delle sue opere più significative come il Diluvio Universale e il Sacrificio di Noè.

Nel chiostro si apre il Refettorio (e di qui l’accesso al Chiostro Grande decorato alla fine del Cinquecento), e il Cappellone degli Spagnoli, l’antica sala capitolare del secolo XIV che deve la sua denominazione al fatto che nel secolo XVI vi si riunivano gli spagnoli al seguito di Eleonora di Toledo, moglie di Cosimo I de’ Medici. Il grande ambiente conserva ancora la complessa decorazione ad affresco di Andrea di Bonaiuto (metà secolo XIV), che esalta l’Ordine dei Domenicani, cui la chiesa apparteneva. In particolare poi, nell’affresco che rappresenta la Chiesa Militante è possibile riconoscere nella cattedrale dipinta sullo sfondo, il progetto originale di Arnolfo per il Duomo di Firenze. Annessi al Chiostro Verde sono anche il Chiostrino dei Morti e la Cappella degli Strozzi, ornata anch’essa di affreschi del secolo XIV.


Accesso handicap:
Accessibile da Piazza S. M. Novella n.18 dall’ingresso della Fratellanza Militare mediante rampa con lieve pendenza.

Contatti:
piazza Santa Maria Novella
FIRENZE (FIRENZE)
Telefono: 055 282187
E-mail: gestione.musei@comune.fi.it
http://www.comune.firenze.it/servizi_pubblici/arte/musei/b.htm


 

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace