fb track
account_balanceMusei

Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici di Siena

Il museo scientifico si divide in diverse sezioni: geologica, zoologica e anatomica

Map for 43.314247,11.330831
Siena

Il Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici di Siena è ospitato nell'ex monastero dei Camaldolesi risalente al XII secolo ed è uno dei più antichi e significativi musei scientifici della Toscana. L'esposizione raccoglie reperti naturalisti e storici, strumenti d'epoca e curiosità ed è organizzata in quattro sezioni. Nella corte interna dell'antico monastero si può ammirare lo scheletro di balenottera lungo 15 metri, diventato il simbolo del Museo.
La sezione dedicata alla zoologia conserva numerosi campioni di vertebrati naturalizzati (impagliati e montati in posizioni naturali), scheletri, esemplari in alcool, conchiglie di molluschi e scatole di insetti, mentre la sezione geologica raccoglie minerali, rocce e fossili.
La sezione anatomica conserva il materiale raccolto dallo scienziato toscano Paolo Mascagni (1755-1815), mentre in quella botanica sono incluse diverse collezioni, tra cui i funghi in terracotta di Francesco Valenti Serini e il suo erbario di licheni.
Il Museo raccoglie anche diverse curiosità e una sezione archeologica che comprende alcune urne cinerarie etrusche, provenienti da Asciano e dalla Val d’Orcia, che si trovano in un ipogeo utilizzato come rappresentazione di una tomba etrusca.

Info: museofisiocritici.it

Siena
La città dove ogni pietra è rimasta immutata nei secoli
Siena si vede sin da lontano risplendere perfetta nel suo equilibrio medievale. I tre colli su cui siede si stagliano in un panorama campestre idilliaco, nel quale i confini dell’antico centro sfumano come un tempo in una campagna che a tratti sembra ancora quella ritratta nell’Allegoria del Buon Governo dipinta da Ambrogio Lorenzetti nelle stanze del Palazzo Pubblico. ...
Approfondiscikeyboard_backspace