Museo di pittura murale
account_balanceMusei

Museo di pittura murale (Prato)

Per proteggere sinopie e affreschi staccati di grande delicatezza.

Prato
E' ospitato nel convento di San Domenico, costruito dal 1283 al 1316, con un bel chiostro rinascimentale (1478-1480), passato nel 1783 ai francescani. Istituito per esporre sinopie o affreschi staccati che non potevano essere ricollocati nel luogo di provenienza, conserva anche arredi sacri del convento di San Domenico. L'allestimento originario del museo è attualmente mutato per la presenza della mostra "I tesori della città", che espone le opere più prestigiose del Museo Civico, attualmente chiuso per restauro.

Le opere da segnalare sono:
Paolo Uccello, sinopie degli affreschi della cappella dell'Assunta della Cattedrale, XV secolo
Agnolo Gaddi, sinopie del tabernacolo di Figline, 1393-1395
Nicolò Gerini, Tabernacolo del Ceppo, 1391
Baldassare Franceschini detto il Volterrano, affresco di Cristo servito dagli Angeli, 1650
Giovannid'Agostino, rilievo, XIV secolo

Orario:
Giorni feriali e festivi ore 9-13. Venerdì e sabato ore 9-13 e 15-18. Chiuso il martedì.

Prezzo:
5,00 € (8,00 € biglietto cumulativo con Museo dell`Opera del Duomo e Museo Civico), ridotto 3,00 €.

Accesso handicap:
PARZIALE, manca ascensore per primo piano

Contatti:
piazza S. Domenico 8
PRATO (PRATO)
Telefono: 0574-440501

E-mail:bencult@interfree.it

Prato
Dal Medioevo all'avanguardia in una città da scoprire
Una città che non mancherà di stupire gli amanti delle destinazioni meno inflazionate è Prato. In molti infatti, anche a causa di come il luogo viene spesso presentato sulla stampa, si stupiranno, visitandolo, di scoprire un centro storico elegante e ben conservato, all’altezza dei nuclei medievali di tante delle più note città toscane. ...
Approfondiscikeyboard_backspace