Museo di Geologia e Paleontologia
account_balanceMusei

Museo di Geologia e Paleontologia, Firenze

300.000 reperti fossili vertebrati, invertebrati, piante e campioni di rocce

Via Giorgio la Pira, 4

È il più importante museo del genere in Italia e comprende circa 300.000 reperti fossili vertebrati, invertebrati, piante e campioni di rocce. Ha origine dalle raccolte paleontologiche e geologiche iniziate con i Granduchi Medici e proseguite all’epoca dei Lorena, le quali, dopo vari spostamenti, trovarono solo nel 1925 la loro collocazione presso l’attuale sede.

Arricchitesi per mezzo di donazioni e di scoperte ulteriori, le raccolte presentano alcuni reperti di straordinaria importanza. Oltre alla ricca collezione di mammiferi villafranchiani del Valdarno superiore (imponenti sono i proboscidati), si segnalano: la scimmia antropoide della Maremma (Oreopithecus bambolii), le impronte di rettili mesozoici del Monte Pisano, gli uccelli non volatori (Moa) della Nuova Zelanda. Una sala è interamente dedicata all’evoluzione del cavallo; alcune vetrine e pannelli illustrano la paleobiogeografia della regione mediterranea e dell’Italia in particolare durante il Miocene superiore, le ipotesi sull’origine della vita, l’evoluzione dei vertebrati e dei primati in particolare.

Nel Museo, oltre ai vertebrati, sono esposti resti di invertebrati e piante, a cui è stato dato un ordinamento cronologico nella galleria centrale del Museo. La galleria svolge attività didattica, organizza visite guidate, lezioni e mostre temporanee.

Accesso handicap:
Il marciapiede è raccordato anche di fronte all’entrata principale. Si percorre un breve tratto sconnesso per la presenza di lastroni, poi una rampa abbastanza ripida (supera 4 gradini) per arrivare all’ingresso del museo. Per persone non vedenti: percorso fruibile e scritte in braille.

Contatti:
Via La Pira, 4
FIRENZE (FIRENZE)
Telefono: 055 2757536 per visite guidate 055 2346760
E-mail: muspal@unifi.it
http://www.msn.unifi.it/


 

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace