Museo Icone russe di Peccioli
account_balanceMusei

Museo delle Icone Russe di Peccioli

Il piccolo borgo ospita la prima collezione italiana di questo tipo raccolta dal giornalista Francesco Bigazzi, per anni corrispondente dalla Polonia e da Mosca

Piazza del Popolo, 5

Peccioli ospita il primo museo italiano di Icone Russe, allestito nelle sale dell’antico palazzo Pretorio. Nel museo sono conservati sessanta icone di epoca compresa tra i secoli XIX e XX, provenienti dalla collezione del giornalista di origine pecciolese Francesco Bigazzi, per anni corrispondente dalla Polonia e da Mosca, donati dallo stesso proprietario al comune.

 

Il percorso museale dal titolo Segni della santa Russia si apre con la prima sezione dedicata alle icone più antiche che rappresentano le diverse scuole iconografiche russe, da quella di Mosca a quella di Kiev o di Kazan. Poi si passa alle icone più recenti, quelle della Collezione Bigazzi, che rappresentano un filone sconosciuto al pubblico italiano in quanto coniugano la spiritualità antica e la mentalità moderna.

Alla Collezione Bigazzi si è affiancata, nel 2003, la collezione di Maria Clelia Loppi: si tratta di 130 icone dei secoli XVIII e XIX raffiguranti la Madonna, le Feste e le figure dei santi, nonché le “rize”, ossia le coperture delle icone costruite di solito in argento, ottone e perline.
 
Accesso handicap:
Si

Contatti:
Piazza del Popolo, 5
PECCIOLI (PISA)
Telefono: 0587 672877
E-mail: info@fordarte.peccioli.net


 
 
 
Peccioli
Una meta adatta a tutta la famiglia
Peccioli si staglia sulle colline con l’inconfondibile campanile della Pieve di San Verano (sec. XI), opera dell’architetto Bellincioni, con all'interno opere pregevoli di scuola pisana. Il vicino Palazzo Pretorio, sulla cui facciata spiccano gli stemmi dei podestà, ospita il Museo delle Icone Russe, dedicato al giornalista Francesco Bigazzi, corrispondente da Mosca, che donò al Comune di ...
Approfondiscikeyboard_backspace