Museo dell'Abbazia di San Salvatore a Settimo
account_balanceMusei

Museo dell'Abbazia di San Salvatore a Settimo

Raccoglie delle testimonianza sulla storia dell'abbazia e del suo patrimonio originale

Scandicci

L'abbazia citata per la prima volta nel 998 è stata uno dei più importanti insediamenti benedettini della Toscana. Dal 1236 fino al 1784 fu dei monaci cistercensi, che hanno dato il carattere prevalente all'architettura del monumento. Attualmente il complesso è diviso tra proprietà ecclesiastica e proprietà privata.

Gli ambienti monumentali dell'antica abbazia di San Salvatore a Settimo sono aperti al pubblico come monumento visitabile. E' in corso di istituzione un museo che raccoglierà nei locali della stessa abbazia arredi mobili liturgici, reperti archeologici e la documentazione su la storia dell'abbazia e il suo patrimonio originale.

L'associazione, "Abbatia Sancti Salvatoris de Septimo" (Amici della Badia di Settimo), organizza mostre di arte contemporanea, cicli di conferenze, dibattiti culturali e convegni. Per informazioni rivolgersi alla segreteria dell'Associazione lunedì, mercoledì e venerdì mattina ore 10-12 o consultare il sito internet.
         

Orario:

sabato pomeriggio su prenotazione.


Prezzo:
Gratuito. Visita guidata su prenotazione 5 €


Accesso handicap:

Parziale

Contatti:
via San Lorenzo 15
Badia a Settimo
SCANDICCI (FIRENZE)
Telefono: 055 7310537
E-mail: info@badiadisettimo.it
http://www.badiadisettimo.it/

 

Scandicci
In vacanza tra percorsi culturali ed eventi d'eccezione
Scandicci è situata a 6 chilometri dal centro storico di Firenze, circondata da parchi, boschi e da dolci e rigogliose colline, e punteggiato da notevoli emergenze storiche e artistiche che arricchiscono il suo complesso e variegato territorio. Il territorio comunale si estende dal fiume Arno, a nord, fino alla valle del fiume Pesa che ne stabilisce il confine a sud ovest. ...
Approfondiscikeyboard_backspace