Luni
account_balanceMusei

Museo Archeologico Nazionale di Luni

Reperti archeologici di origine etrusca e romana

Aulla
Il Museo Archeologico Nazionale di Luni, inaugurato nel 1964 allo scopo di ospitare la grande quantità di reperti rinvenuti presso l’area di scavo, è stato successivamente riallestito nel 1981 in quanto gli spazi espositivi non consentivano la visione completa di tutto il materiale. L’area sorge in prossimità dell’antica foce del fiume Magra.

Approdo naturale usato dagli Etruschi e controllato dai Liguri, diviene dapprima porto militare romano, e successivamente, dopo la sconfitta e la deportazione dei 47.000 Liguri Apuani intorno al 180 a. C., colonia fondata da duemila cittadini romani. Il porto, fin dai tempi della frequentazione da parte dei greci, era dedicato alla dea Selene, Luna per i romani, che la adottarono come protettrice della città.

Nel complesso del Museo e della prospiciente zona archeologica, oltre ai numerosissimi reperti rinvenuti (statuaria, ritrattistica, vasellame domestico, contenitori da trasporto, vetri, lucerne, monete), sono presenti sezioni di architettura sacra dedicata al Capitolium, al santuario della dea Luna, al Grande Tempio (frammento di pavimentazione in opus signinum repubblicana, con iscrizione dei duoviri) e al tempio di Diana (antefisse con Artemide Persica), la sezione epigrafica, con iscrizioni pubbliche e private di Luni antica e la sezione dell’edilizia privata dedicata alle domus lunensi (Casa degli Affreschi).

Nella zona archeologica si possono inoltre visitare la Casa dei Mosaici, la Domus settentrionale, il Decumano Massimo (tratto urbano della via Aurelia), il portico del Foro con ambienti legati all’attività commerciale del luogo, il teatro e la basilica cristiana a tre navate, di età carolingia. Oltre la Porta Orientale è l’Anfiteatro di età augustea e il suggestivo Mausoleo.
Aulla
Una stretta lingua di terra, alla confluenza tra Magra e Aulella. In passato importante centro religioso
Una stretta lingua di terra, alla confluenza tra Magra e Aulella, racchiude uno dei capitoli più importanti della vita religiosa e civile lunigianese prima dell'anno Mille. Aulla in quegli anni era già un piccolo borgo a difesa dei ponti e delle strade che portavano nella Lucchesia, in Liguria, verso la Cisa: erano quelli gli anni della grande fortuna della via Francigena come strada ...
Approfondiscikeyboard_backspace