Museo archeologico di Saturnia
account_balanceMusei

Museo archeologico di Saturnia

Esposizione di reperti trovati sul territorio dalla preistoria al periodo romano

Saturnia
Il museo è ospitato nel palazzo scolastico di Saturnia ed espone la collezione Ciacci, costituita da reperti risalenti al periodo compreso fra la Preistoria e il periodo romano. Gli oggetti sono stati rinvenuti tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento sul territorio di  Saturnia, Sovana, Pitigliano e in altri siti della valla del Fiora e dell'Albegna.
 
I materiali, ceduti allo stato nel 1978, sono stati dapprima esposti nel Museo Archeologico di Grosseto e infine nel 2003 riportati a Saturnia. I reperti offrono una panoramica completa dei materiali più caratteristici della media valle del Fiora per tutta l’età etrusca e romana, dal VII secolo a. C. fino all’epoca imperiale.La visita è utilmente integrata dalla visione dei reperti di epoca romana esposti in Piazza Vittorio Veneto, e dalla Necropoli del Puntone.

Per informazioni: 
mancianopromozione@gmail.com sito:
Saturnia
Nata da un tuono scagliato da Saturno, qui sgorga ancor oggi una splendida sorgente di acque termali
Il mito narra che Saturno un giorno si adirò con gli uomini, costantemente in guerra tra loro, prese un fulmine e lo scagliò sulla terra, facendo zampillare dal cratere di un vulcano un’acqua sulfurea e tiepida che tutto avvolse e tutto acquietò. Da quel grembo accogliente nacquero uomini più saggi e felici. ...
Approfondiscikeyboard_backspace