Musei di Palazzo Rospigliosi, Pistoia
account_balanceMusei

Musei di Palazzo Rospigliosi, Pistoia

Nel palazzo sono allestiti due musei: il Museo Clemente Rospigliosi e il Museo Diocesano

Pistoia

Il museo ha sede nel Palazzo Rospigliosi, un palazzo nobiliare che sorge sulla prima cerchia di mura, acquistato dalla famiglia Rospigliosi nel XVI secolo. L'ultimo discendente lo ha lasciato in eredità alla Curia vescovile insieme alle quadrerie e agli arredi che conteneva.

Il museo diocesano, aperto nel 1968 nel Palazzo dei vescovi in via Puccini, conserva arredi liturgici ed altre opere religiose. Dal 1990 è stato trasferito in otto sale nel Palazzo Rospigliosi ed unito alla donazione di Clemente Rospigliosi, che comprende, oltre a vari pezzi di mobilia, 48 quadri per la maggior parte del Seicento esposti in 4 sale su una superficie di 217 mq.

Le opere dell'esposizione della diocesi provengono da chiese di tutto il territorio della circoscrizione vescovile. Quelle del museo Rospigliosi sono costituite dal sontuoso arredo seicentesco che si vuole, anche se sussistono dubbi al riguardo, sia stato allestito per ospitare il papa pistoiese Giulio Rospigliosi (1660-1669) di passaggio in città.

Nel museo diocesano si segnalano due sculture in terracotta del XV e XVI secolo, dipinti di scuola pistoiese del XIV-XV secolo e importanti arredi liturgici come croci databili dal XII al XV secolo, turiboli del XIV-XV secolo, calici del XV secolo. Nel museo Rospigliosi oltre a importanti mobili si segnalano dipinti di Fra Paolino (prima metà XVI sec.), Sebastiano Vini (seconda metà XVI sec.), e di pittori toscani del Seicento come il pistoiese Giacinto Gemignani e i fiorentini Jacopo Vignali, Lorenzo Lippi, Felice Ficarelli.


Orario:
giorni feriali e la seconda domenica di ogni mese, ore 10-13 e 15-18. Chiuso lunedì e giorni festivi.


Prezzo:
3,50 €; ridotto 2,00 €; cumulativo con museo Civico e Centro Marino Marini 6,50 €; cumulativo con 2 sedi museali 5,00 €.


Accesso handicap:
No

Contatti:
via Ripa del Sale 3
PISTOIA (PISTOIA)
Telefono: 0573 28740
E-mail: museodiocesano@diocesi.pistoia.it
         

Collodi
Un paese immerso nella magia di una delle fiabe più famose
Collodi ha avuto una storia molto travagliata, come tutti i paesi che si trovavano in una posizione geografica strategica. La storia di Collodi è molto segnata dalle vicende svoltesi intorno alla famiglia Garzoni, che secondo gli storici ha forti analogie con la storia della famiglia Uberti di Firenze. ...
Approfondiscikeyboard_backspace