Madonna del cardellino, Raffaello
crop_originalOpere d'arte

Madonna del Cardellino, Raffaello

Uno dei dipinti fondamentali del Rinascimento italiano

Piazzale degli Uffizi, 6

Una delle prime opere del giovane Raffaello che dipinse nel 1506 in occasione delle nozze di Lorenzo Nasi , commerciante di lana, con una donna della nobiltà fiorentina, Sandra Canigiari.

Il soggetto raffigurato è la Madonna, che seduta su una roccia con in mano una lettura, volge uno sguardo tenero e d'amore verso i bambini davanti a lei, suo figlio Gesù e San Giovannino, che tiene in mano il simbolo della passione ovvero il cardellino.

In quest'opera è visibile l'influenza di Leonardo Da Vinci, data dall'impostazione piramidale della posizione dei personaggi, dall'uso del chiaroscuro in questo caso del bruno terreno e dai colori del cielo e dai tratti somatici dei due bambini, molto simili ai disegni del genio fiorentino.

Il dipinto, che adesso si trova nella Galleria degli Uffizi,  nel 1547 subì un grave danno a causa del crollo del soffitto del palazzo in cui si trovava. Esso si divise in 17 pezzi ma i frammenti furono subito sistemati. Alla fine del 2008 si è concluso il restauro da parte dell'Opificio delle Pietre Dure.

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace