Lungarno Gambacorti, Pisa
Quartieri, strade e piazze

Lungarno Gambacorti, Pisa

Un itinerario affascinante nella "città dei miracoli"

Pisa
Il lungarno Gambacorti si articola tra Ponte Solforino e Ponte di Mezzo. Partendo da Ponte Solferino si incontra la caratteristica Chiesa di Santa Maria della Spina. Il nome “spina” è stato dato alla chiesetta quando nel 1333 si dice che fu trasferita qui una spina della corona di Cristo. Dalle forme graziosamente modeste, fu eretta nel 1230 per volere della famiglia Gualandi sotto la direzione di Lupo di Francesco e di Andrea Pisano. Purtroppo, per la vicinanza al fiume ed alcuni cedimenti del terreno, la chiesa dovette subire diversi interventi di restauro fino a che, dopo l'unità d'Italia, alcuni esponenti delle Belle Arti decisero di smantellarla e ricostruirla dove fosse più stabile e sicura. Così nel 1871 fu spostata più in alto e vi furono aggiunti alcuni gradini. Esternamente si presenta come uno dei più graziosi esempi di gotico in Europa. E’ rivestita da cuspidi, timpani, tabernacoli, marmi policromi, pregevoli sculture e strutture scultoree. Il suo interno, invece, si presenta di un’austera semplicità ed ospita la preziosa scultura di Andrea e Nino Pisano: la Madonna della Rosa.

Di fronte alla chiesa si staglia Casa Gualandi, un palazzo dalle fattezze tipicamente medievali appartenente ad un’antica famiglia pisana citata anche da Dante Alighieri in un episodio dell’Inferno.

Proseguendo s’incontra un edificio bianco, è il Palazzo Alliata, frutto della fusione di alcune costruzioni risalenti al XI e XII secolo. Sulla facciata risaltano l’ossatura medievale composta da piedritti in pietra verrucana tra i quali sono inseriti archi di sostegno dei piani e del tetto in pietra e in cotto.

Anche i palazzi di questo lungarno vengono illuminati da migliaia di lumini, che ne ricalcano le sagome, nella notte tra il 16 e il 17 giugno per celebrare la Luminara di San Ranieri, dedicata al santo patrono di Pisa. E’ una tradizione che è attestata sin dal XVI secolo. Sempre il 17 giugno viene organizzata la Regata Storica tra i quattro quartieri cittadini.

Pisa
Viaggio nella città dei miracoli, tra arte, cultura e tradizioni dell'antica repubblica marinara
Tappa fondamentale di un viaggio in Toscana sono da sempre Pisa e la sua Piazza dei Miracoli, e malgrado la presenza dei tanti turisti che da ogni angolo del mondo sembrano essere arrivati qui per provare, con l’aiuto della prospettiva, a tenere in piedi la torre pendente, il luogo è comunque capace di sprigionare una bellezza senza tempo, evocativa e potente. ...
Approfondiscikeyboard_backspace