Il castello di Legri - Calenzano
location_cityArchitetture

Legri da castello a villa fattoria

La fortezza immersa nel verde della campagna toscana

Calenzano
Percorrere la strada di Legri fino alla salita per Le Croci significa immergersi in uno degli angoli più incantevoli della campagna toscana: i filari di viti e gli splendidi olivi incorniciati dal fitto bosco e dal corso dei torrenti Marina e Marinella, conferiscono a questa area un fascino unico ed originale. Legri, frequentatissima nei mesi estivi dagli amanti dell’Open Air e della pesca – a metà della vallata ci sono alcuni grandi laghi sportivi e molti spiazzi per le attività all’aperto – è anche ricca di testimonianze storiche e architettoniche a partire dal castello che si erge proprio sopra il piccolo borgo e all’antica Pieve di San Severo. I

l Castrum Ligari, viene menzionato la prima volta in un documento del 1191, in cui l’imperatore germanico Enrico IV conferma ai conti Guidi il possesso di alcune proprietà della Val di Marina. Fino al XII secolo Legri ebbe sicuramente un ruolo importante nei traffici verso il Mugello, in quanto si poneva sull’unica via che collegava la Piana Fiorentina con Barberino. Quella che noi conosciamo come la provinciale delle Croci, fu costruita molto probabilmente proprio in questo periodo sottraendo così all’antico castello il ruolo di passaggio obbligato per le valli mugellane. Come Calenzano, anche Legri divenne proprietà della famiglie mercantili fiorentine a partire dal XIV secolo: i Canigiani, i Cerchi, i Cattani vi acquistarono poderi e tenute conferendo a questo territorio un profilo essenzialmente agricolo che ha mantenuto fino ai nostri giorni. Come molte altre fortificazioni della Piana anche il Castello di Legri divenne nel tempo una villa fattoria, conosciuta soprattutto per l’ottima produzione di vino. Oggi la struttura, dopo lunghi lavori di ripristino si presenta in ottime condizioni ed è visitabile dietro prenotazione.
 
Calenzano
Borgo di pievi storiche, castelli e imponenti ville
Il territorio di Calenzano è stretto fra la catena dei Monti della Calvana e Monte Morello, montagne prevalentemente formate da rocce calcaree. Tale caratteristica geologica ha determinato, combinandosi con gli eventi storici, le forme con cui l’uomo, nel corso dei secoli, si è insediato sul territorio. ...
Approfondiscikeyboard_backspace