Villa Broggi-Caraceni
location_cityArchitetture

Il Villino Broggi-Caraceni e il Liberty a Firenze

Le realizzazioni Galileo Chini e di Giovanni Michelazzi nella immediata periferia fiorentina

Firenze
Chi cercasse le suggestioni del Liberty nella città di Firenze, austera culla del Rinascimento, deve farsi un giro nell’immediata periferia della città, e in particolare in quei quartieri nati tra Ottocento e Novecento che hanno recepito lo stile e le influenze dell’Art Nouveau. Un esempio di questo tipo architettura e decorazioni viene dal Villino Broggi- Caraceni, situato in via Scipione Ammirato nei pressi di Piazza Beccaria. Questo edificio venne realizzato tra il 1910 e il 1911 dall’architetto Giovanni Michelazzi, in collaborazione con Galileo Chini, che ne curò le decorazioni pittoriche e ceramiche. Si tratta di festoni in maiolica verde, ornamenti che non appartengono alla produzione corrente delle Fornaci di San Lorenzo e che per questo motivo possono essere considerate dei pezzi unici.

Il villino Broggi, oltre alle decorazioni esterne presenta molti altri motivi di interesse a partire dalle preziose ringhiere in ferro battuto che caratterizzano i cancelli e le finestre. Le sporgenze in cui si sviluppano i diversi corpi dell’edificio, i balconi, nonché i portoncini e l’imponente gronda, conferiscono alla costruzione un profilo esclusivo, apprezzabile sia per l’unità compositiva che per i dettagli. Per quanto riguarda gli interni il villino - di cui Galileo Chini affrescò le pareti e il soffitto dell’ingresso e delle stanze del soggiorno - presenta soluzioni originali e molto ricercate, come la splendida scala a forma di drago stilizzato e la grande lanterna che illumina il vano scala.

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace