Turismo equestre
directions_runSport

Il turismo equestre in Toscana

Agenzie specializzate ed un'associazione ad hoc

Se per le strutture ricettive il problema del reperimento è facilmente risolvibile (quasi tutti gli enti pubblici di promozione turistica dispongono di banche dati di strutture ricettive, dove una delle possibili chiavi di ricerca è proprio la presenza di dotazioni e agevolazioni per il turismo equestre, vedi per esempio il sito dell’Agenzia per il Turismo di Firenze www.firenzeturismo.it), per gli altri punti di assistenza o appoggio dedicati ai cavalieri in viaggio la ricerca può rivelarsi più ardua.

Spostarsi a cavallo significa poi poter contare su punti di appoggio e di assistenza a distanze regolari e comunque già note alla partenza, abbeveratoi e ricoveri per i cavalli, pascoli o rifornimenti di foraggio, strutture per il governo delle cavalcature, riferimenti di maniscalchi, veterinari e specialisti delle bardature, oltre naturalmente alle strutture ricettive e di ristorazione e approvvigionamento per i cavalieri.

La soluzione può essere quella di rivolgersi a una delle numerose agenzie specializzate in turismo equestre, che potrà organizzare un viaggio occupandosi di tutti gli aspetti logistici; oppure contattare la FITETREC (acronimo di Federazione Italiana Turismo Equestre ed Equitazione di Campagna), un ente senza scopo di lucro che proprio di turismo equestre in tutti i suoi aspetti si occupa, costituitosi a Roma nel 1968 con la denominazione ANTE (Associazione Nazionale Turismo Equestre). La FITETREC è parte anche della FITE, Federazione Internazionale del Turismo Equestre, con sede a Parigi.

Tra gli scopi principali della FITETREC ci sono l'organizzazione e la diffusione della pratica equestre di campagna in Italia, ottenuta anche attraverso la promozione e l’organizzazione di manifestazioni equestri di carattere sportivo. La Federazione conta oltre 10.000 iscritti e circa 600 centri affiliati su tutto il territorio nazionale, mentre i praticanti di turismo equestre in Italia presso le strutture FITETREC sono valutabili in circa 45.000 soggetti.

Le attività della FITETREC sono di carattere formativo, divulgativo e operativo. La Federazione indice e organizza con propri docenti corsi per la formazione di figure professionali quali l’accompagnatore e la guida di turismo equestre, l’istruttore, e il cosiddetto maître randonneur.