crop_originalOpere d'arte

Il Polittico della Misericordia di Piero della Francesca

Si può ammirare al Museo Civico di Sansepolcro

Via Niccolò Aggiunti, 65

Il Polittico della Misericordia fu commissionato a Piero della Francesca dall’omonima compagnia di Sansepolcro nel 1445 ed oggi si può ammirare al Museo Civico di Sansepolcro (Arezzo).

Al centro spicca l’immagine su fondo oro della Madonna della Misericordia maestosa e immobile che accoglie sotto il suo manto, come in un grande tabernacolo, la comunità dei committenti e dei devoti, tra i quali si cela l’autoritratto di Piero. Al di sopra la Crocefissione con Maria e San Giovanni racchiusi nel proprio dolore.

Piero della Francesca doveva consegnare l’opera entro tre anni ma ne impiegò ben quindici per terminarla. Il Polittico della Misericordia è composto da ventitre scomparti: il senso del volume, la plasticità dei corpi ci mostrano l'influenza di Donatello, mentre la pala posta a coronamento del polittico è ispirata da Masaccio.

La Madonna è soggetto astratto e simbolico, Piero ne mantiene i tratti iconografici medievali come lo sfondo dorato, ma introduce un certo senso monumentale e una forte organizzazione prospettica delle forme.

Per approfondimenti: clicca qui

Sansepolcro
Il borgo delle torri e dei palazzi, sorto ai piedi dell’Appennino e che ha dato i natali a Piero della Francesca
Porta della Toscana posta ai piedi dell’ultimo tratto dell’Appennino, Sansepolcro domina l’Alta Valle del Tevere, che si apre in un vasto anfiteatro montano e collinare, delimitato dall’Alpe della Luna, dalla Massa Trabaria, dalle colline della vicina Umbria, dai monti dell’Aretino e dell’Alpe di Catenaia. ...
Approfondiscikeyboard_backspace