Il fiume Lima e le sue architetture
natureElementi naturalistici

Il fiume Lima e le sue architetture

Sport, centrali elettriche e pesca

Pistoia
Torrente che nasce in Toscana sull'Appennino Pistoiese, che dopo 40 km si getta nel Serchio, di cui è il maggiore affluente.  Nel suo percorso scende molto velocemente formando cascate e rapide, infatti gli appassionati di torrentismo e rafting apprezzano i paesaggi e i panorami che offre. I punti di imbarco sono al ponte sospeso di Mammiano, in provincia di Pistoia o al ponte di Casabasciana, dove il bacino della centrale idroelettrica garantisce sempre una grande portata d'acqua. Coloro che praticano questo sport, vanno in giù per il fiume fino al Ponte Serraglio, con la sola interruzione del sifone alle strette di Cocciglia, troppo pericoloso anche per i più esperti.

Durante il suo tragitto il torrente viene diviso da tre sbarramenti Enel, ognuno con diverse caratteristiche. Il primo e l'ultimo tratto hanno una portata molto bassa, mentre il tratto dal Limestre alla diga Giardinetto è quello con la maggiore portata ed è adatto per la pesca. Ricordiamo che nelle sue acque c'è ancora un elevato numero di pesci, in particolarie trote e salmoni.

Le architetture delle centrali non passano inosservate.   Edifici dalle forme moderniste ed eclettiche a seconda del contesto, dai colori mutevoli. Il progetto era stato affidato all'ingegnere Angelo Omodeo che le fece realizzare nel 1912, 1914 e 1927, l'ultima fu parzialmente distrutta nel secondo conflitto mondiale, ma poi ricostruita nel suo aspetto originale.
Collodi
Un paese immerso nella magia di una delle fiabe più famose
Collodi ha avuto una storia molto travagliata, come tutti i paesi che si trovavano in una posizione geografica strategica. La storia di Collodi è molto segnata dalle vicende svoltesi intorno alla famiglia Garzoni, che secondo gli storici ha forti analogie con la storia della famiglia Uberti di Firenze. ...
Approfondiscikeyboard_backspace