Abetone
natureElementi naturalistici

Il fascino magico dell’Orto botanico

Le rarità botaniche dell’Appennino

Abetone
L'Orto Botanico Forestale dell'Abetone comprende per 3/4 una zona a bosco costituita dalla foresta originale appenninica, mentre la parte restante è occupata da un piccolo giardino roccioso e da un laghetto. La sua peculiarità è l'intima connessione con l'ambiente vegetale che lo circonda e la capacità di guidare alla conoscenza delle rarità botaniche del territorio. Pur essendo un Orto di recente formazione ha visto in pochi anni incrementare le sue collezioni e le sue funzioni così da divenire un vero e proprio museo integrato.L'Orto Botanico ha scelto di approfondire il livello divulgativo mediante la realizzazione di un Polo Didattico a Fontana Vaccaia, una struttura polifunzionale che permette alle scuole e ai corsi formativi di effettuare un approccio didattico completo.A Campo Tizzoro è stato allestito presso due aule delle ex scuole S.M.I. il Centro naturalistico Archeologico del'Appennino pistoiese un centro di documentazione contenente reperti preistorici e geopaleontologici dell'Appennino Nord-Occidentale, fra cui uno scheletro di orso delle caverne. Il museo illustra in breve sintesi la storia della presenza umana nella zona e propone suggestive ricostruzioni di ambienti.
Abetone
La meta ideale per vacanze tra sport e natura
Cuore di una zona riconosciuta come la più celebre stazione sciistica dell'Appennino tosco-emiliano, il Passo dell'Abetone, con i suoi 1388 mt. di altitudine, deve la sua fama alle alte cime che gli fanno corona. Chi parte da Pistoia raggiungerà le Piramidi dell'Abetone dopo cinquanta chilometri percorsi prima sulla strada statale 66, poi sulla 12. ...
Approfondiscikeyboard_backspace