Castello di Montemassi
location_cityArchitetture

Il Castello di Montemassi

Castra della famiglia Aldobrandeschi in Maremma

Roccastrada

Citato nei documenti nel 1075-1076 come uno dei numerosi castra posseduti dalla famiglia Aldobrandeschi in Maremma, fu incluso tra le proprietà del ramo guelfo dei conti di Sovana-Pitigliano in occasione della spartizione dei possedimenti di Ildebrandino VIII, avvenuta attorno alla metà del Duecento. La rocca subì una prima distruzione ad opera dei senesi ghibellini nel 1260, ma la successiva vittoria dello schieramento guelfo degli Aldobrandeschi di Sovana portò ad una ricostruzione quasi integrale. Sul finire del XIII secolo il castello passò in dote ad un esponente della consorteria dei Pannocchieschi, esponenti del partito guelfo. Risale al 1328 lo storico assedio della rocca ad opera dell'esercito senese guidato da Guido Riccio da Fogliano, la cui eco passò alla storia nella celebre raffigurazione dell’affresco del Palazzo Pubblico di Siena.
(Articolo a cura della Comunità Montana Colline Metallifere)

Roccastrada
Un borgo medievale che si affaccia sulla pianura grossetana
Il pittoresco paese nasce su una singolare piattaforma di roccia trachitica, con un ampio panorama sulla pianura grossetana. Fu feudo degli Aldobrandeschi fino ai primi anni del 1300 per passare poi sotto il dominio senese e da questo ai Medici. La zona, in parte coperta da boschi di cerro, di quercia e da castagni è coltivata con vigneti e oliveti che danno prodotti pregiati. ...
Approfondiscikeyboard_backspace