I cavalieri del Tau di Altopascio
account_circlePersonaggi storici

I cavalieri del Tau di Altopascio

L'ordine religioso medievale

Altopascio
I cavalieri del Tau sono un ordine religioso cavalleresco che nel periodo medievale, a Altopascio si diffuse in tutta Europa. La città attraversata dalla Via Francigena, era il luogo di passaggio di numerosi pellegrini, che compivano un lungo cammino, da Roma fino a Canterbury, per visitare i luoghi della fede, inoltre era un’importante via di comunicazione del continente che fece la fortuna di questo borgo medievale.

Il loro nome deriva dalla croce taumata che avevano sul loro mantello nero, simile alla lettere tau greca. Questa croce rimandava alla lettera inziale della parola di Cristo e già da tempo era venerata dai francescani come simbolo della croce e come significato di perfezione, perché ultima lettera dell’alfabeto ebraico. Nella cittadina inoltre era un segno che rimandava agli strumenti di lavoro, per esempio martello e punteruolo, utilizzati dai frati.

I loro compiti principali consistevano nell’assitenza dei pellegrini, nella manutenzione delle strade e nella costruzione di  ponti, strutture importanti nel facilitare l’accesso alla Via dei Pellegrini di fronte ai numerosi fiumi della regione. All’inizio erano semplici frati che iniziarono ad utilizzare la spada per aver ragione su ladri e assassini che circolavano sul territorio.

Hanno avuto l’appoggio di Papi e Imperatori per il loro filantropismo, così da passare all’aiuto dei pellegrini all’assistenza in generale ai malati. A loro si devono molte strutture che fungevano da ospedali, un esempio è lo Spedale di Altopascio.

Un riconoscimento importante fu nel 1239 con la concessione della Regola, concessa da Papa Gregorio IX , al Maestro Generale Gallico per un' opera di affermazione dell’Ordine in Toscana e nelle nazioni limitrofe. Purtroppo però la fama scemò a causa dello spostamento del papato ad Avignone così da ridurre gli postamenti sulla Via Romea. A questo si unirono le lotte per la supremazia del territorio toscana da parte di Lucca, Pisa e Fienze, così Altopascio finì sotto l’egemonia fiorentina, dopo strazianti battaglie. Nel 1587 l’ordine fu definitivamente soppresso da papa Sisto V e i beni da esso appartenuti furono incorporati nella milizia di Santo Stefano, creata dal Granduca di Toscana.
Altopascio
Conosciuta come 'la città del pane', l'antico Ospitale lungo la Francigena conserva un delizioso centro storico
Altopascio, centro noto da secoli a tutti i pellegrini che percorrono la via Francigena – qui accolti da sempre – è un piccolo centro famoso anche come "città del pane", capace di mantenere l’antica tradizione cerealicola tramandata nel corso dei secoli. ...
Approfondiscikeyboard_backspace