fb track
ugolino-golf-club-1024x1024_wp7_19606.jpg
directions_runSport

Circolo del Golf dell'Ugolino

Un percorso di 18 buche tra le dolci colline del Chianti

Map for 43.696716,11.296701
Impruneta

Il Circolo Golf Ugolino si trova sulla via Chiantigiana, tra Bagno a Ripoli e Impruneta, e fu fondato nel 1933 sulla via Chiantigiana, su progetto degli architetti inglesi Blandford e Gannon, che ricavarono un campo con par 69: negli anni 60, il percorso fu ampliato a par 72 dall'ingegner Piero Mancinelli.
L'Ugolino è parte essenziale della storia del golf italiano: sul suo percorso sono state disputate innumerevoli gare e tanti campionati nazionali, e sono molti i giocatori di statura nazionale e internazionale che vi si sono cimentati.
Uno splendido percorso di 18 buche perfettamente integrato con le dolci colline del Chianti, tra vigneti, oliveti e pini marittimi, molto piacevole ma anche impegnativo.
Il campo infatti sfrutta, nel migliore dei modi, le caratteristiche naturali del luogo: cipressi, olivi, pendenze che seguono il meraviglioso paesaggio, green piccoli spesso ben difesi. Sono questi gli ostacoli che il golfista deve affrontare su un percorso che mette a dura prova ogni tipo di giocatore.

Golf Club Ugolino
Golf Club Ugolino

Le prime tre buche sono tutte par 4 ma nascondono insidie in caso di cattiva precisione. Dalla 4 si inizia a dover colpire la palla per arrivare di volo in green sia a questa buca che alla successiva. La 6 è il primo par 5 che richiede un misto di lunghezza e precisione per i tanti alberi disseminati ai lati della pista. Alla 9, altro par 5, i pericoli sono su entrambi i lati del fairway e l'arrivo è su un difficile green rialzato e poco profondo.
L'inizio delle seconde nove buche è spettacolare con un par 3 che si affaccia su un bellissimo panorama. La 11 e la 12 sono buche abbastanza lunghe con difficili colpi al green e tanti fuori limite.
Dall'altra parte della via Chiantigiana cambia il disegno tecnico delle buche che diventano più pianeggianti e di maggiore lunghezza. La 15 è una delle buche più insidiose del percorso a causa di un green molto difeso e con forte pendenza verso destra. Le due buche finali sono molto delicate per motivi diversi alla 17 la quercia in mezzo alla pista impone una scelta tattica su come affrontare la linea migliore, mentre alla 18 il dog-leg a destra ed il secondo colpo giocato in salita possono trarre in inganno.

Info: golfugolino.it

Bagno a Ripoli
Tra Firenze e il Chianti in una dolce campagna punteggiata di ville, pievi che nascondono tesori, vigneti e case coloniche
Dal “Bigallo”, il noto Spedale dei viandanti, al poetico Ninfeo del Giambologna, più conosciuto come Grotta di Fata Morgana, passando per dolcissimi paesaggi urbanizzati. Ecco un affresco del bel territorio di Bagno a Ripoli, tra la città di Firenze e il Chianti, sul quale si inseguono senza soluzione di continuità cipressi e case coloniche, vigneti e uliveti tra cui scoprire tabernacoli, un ...
Approfondiscikeyboard_backspace