Giovanni Martinelli, Compianto su Cristo morto
crop_originalOpere d'arte

Giovanni Marinelli (Montevarchi, 1604ca.-Firenze 1659) Compianto su Cristo morto

Tela 119X137

Firenze

Pittore Valdarnese si trasferì inizialmente a Firenze (dove lavorò nella bottega di Jacopo Ligozzi) ed in seguito a Roma. Deposto dalla croce, visibile in secondo piano, il corpo del Cristo viene disteso sul lenzuolo. Sulla scena rimangono la Madonna, Maria Maddalena, Maria Madre di Giacomo e l’Apostolo Giovani. La parte superiore del corpo di Cristo, come da tradizione iconografica, è retta dalle ginocchia e dal ventre della madre, chiusa in un dolore privato. Lo sfondo scuro e spoglio contrasta con i colori vivaci delle vesti dei personaggi e con il bianco del corpo di Cristo, del sudario e del perizoma

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace