Palazzo Giustizia - Firenze
location_cityArchitetture

Firenze a Nord Ovest: la città che cambia

Il Palazzo di Giustizia e il Meeting Point, le nuove architetture della città del Brunelleschi

Firenze
Progettare e costruire in una città come Firenze rappresenta sempre una bella gatta da pelare, vuoi per il confronto sempre impari con le grandi opere del passato, vuoi per la mancanza di spazi adeguati e vuoi anche per i repentini mutamenti negli indirizzi delle politiche urbanistiche delle amministrazioni. Ne sanno qualcosa i grandi architetti che negli ultimi tempi hanno lavorato su alcune aree del centro storico – Il Museo degli Uffizi, Viale Belfiore - oppure nell’immediata periferia della città – la cittadella Viola , la stazione agli ex Macelli.

A Firenze però esistono anche degli esempi in cui “l’architettura contemporanea” è riuscita ad imporsi e a regalare alla città opere di assoluto valore. Prendiamo due esempi nella periferia Nord Ovest. Il primo, più sfortunato, è il bellissimo Meeting Point di Firenze Nord in via Palagio degli Spini, il centro incontri vicino all’imbocco della Firenze Mare, nei pressi dell’Aeroporto. Si tratta di un grande edificio articolato in tre corpi indipendenti, previsto nell’ambito dei lavori del Giubileo del 2000 ed ora in stato di semiabbandono. Il Meeting Point è attrezzato per le attività di incontro, conferenze, riunioni, servizi di segreteria, con relative strutture di accoglienza e di ristoro. Il gruppo di progettisti formato dagli architetti Fabrizio Rossi Prodi, Francesco del Re e dall’ingegnere Fabio Terrosi, aveva previsto che la struttura potesse fungere da collegamento tra la futura linea tramviaria, il parcheggio bus ed autovetture – 389 posti collocati tra gli alberi e disposti su pavimenti filtranti - nonché l’aeroporto Amerigo Vespucci, raggiungibile attraverso un passaggio pedonale sotterraneo. Il complesso, realizzato in cemento armato ferro e legno di abete, si caratterizza per il grande loggiato che si sviluppa longitudinalmente e che mette in collegamento le varie aree, conferendo alle strutture un’area solenne, che riecheggia le architetture della prima metà del Novecento.

Spostandoci poi in Viale Guidoni troviamo il grande Palazzo di Giustizia iniziato nel 2000 e che a breve riunirà molti degli uffici giudiziari di Firenze, ospitando anche l’Ordine degli avvocati. La torre centrale di 72 metri gareggia in altezza con quella di Arnolfo e con la Cupola del Brunelleschi. La cittadella giudiziaria di Firenze è la più grande d’Italia dopo quella di Torino – 128 mila metri quadrati di superficie – ed è stato realizzata in granito, legno, rame e vetro, per una spesa di 80 milioni di Euro. Il complesso dispone di ventisette aule collocate al piano terreno ed altre quattro di assise, più la maxi aula del piano rialzato per i processi speciali. L’edificio, chiamato da molti la “Basilica”, si inserisce nell’ex area Fiat di Novoli, dove sono sorti recentemente un polo dell’Università di Firenze e una moderna area residenziale. In fase di completamento anche il parco urbano di Novoli, che metterà in collegamento tutti i lotti dell’ex area Fiat: si tratta di una delle opere urbanistiche più importanti della periferia Nord di Firenze, che si sta completando con la piantumazione di alberi di varie specie e la costruzione di gazebi e laghetti, che conferiranno a questi giardini l’aspetto di un elegante parco romantico.



Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace