La Cala degli innamorati di Capoliveri
panoramaPanorami

Elba, la Cala degli Innamorati

La strada panoramica dell'amore

Capoliveri

Da Capoliveri, tramite una strada comunale di 6 km o tramite navetta, si raggiunge la Cala degli Innamorati. Spiaggia lunghissima dalla sabbia scura, protetta dai venti a nord da punta Pareti e a sud da punta della Ciarpa e le isole Gemini. Da qui si apre la strada panoramica sopra il Golfo della Stella, passando anche per le frazioni di Morcone e Pareti.
 

Sul lato di punta della Ciarpa si apre, sotto strutture minerarie abbandonate, una piccola spiaggia da cui è possibile raggiungere a nuoto gli isolotti Gemini. E superata la stessa punta, si apre l'ampia grotta del Bue marino, con la sua spiaggetta ciottolosa in fondo, così chiamata perché frequentata fino a qualche decennio fa dalla foca monaca. Un'altra caletta è anche sulla punta di Pareti, raggiungibile tramite un ripido sentiero non segnalato da un punto panoramico della strada comunale.
 

Il nome di questo luogo è dato dalla tragica storia di due innamorati di Capoliveri: Lorenzo e Maria. Una leggenda del 1534 racconta che una coppia qui trovava rifugio contro l'impedimento della famiglia di lei che osteggiava questo amore. Quando lui venne ucciso dai pirati, anche Maria si gettò in mare, questo successe il 14 luglio e tutt'ora in questo giorno viene festeggiata la Festa degli Innamorati a Capoliveri, celebrandola con un corteo e una grande fiaccolata in mare.



 

Capoliveri
Tra spiagge e scenari indimenticabili, nel luogo ideale per gli innamorati
Posto nella parte sud orientale dell'Elba il paese si affaccia a terrazza su una dorsale del Monte Calamita. Il suo nome e le sue origini risalgono all'epoca romana e Caput Liberi che significava Colle di Libero, cioé sacro a Bacco, lo definiva come luogo ricco di vigneti e di ottimo vino. ...
Approfondiscikeyboard_backspace