Laguna Orbetello
???.icon?????????

Con i fenicotteri rosa nella Laguna di Orbetello

Un ambiente incontaminato paradiso per gli appassionati di ornitologia

Monte Argentario

La Laguna di Orbetello è una delle zone naturalistiche più incontaminate della Toscana e rappresenta un habit unico nel suo genere.
Oltre 1500 ettari di terreno paludoso formano la laguna costiera, separata dal mare a ponente e a levante da due strisce di terra lunghe circa 6 chilometri (i Tomboli sabbiosi della Giannella e della Feniglia) e ad ovest dal promontorio dell'Argentario. Una terza lingua di terra si protende nel centro della laguna e su di essa sorge il paese di Orbetello. Un ponte artificiale (la Diga Leopoldiana) collega Orbetello al Monte Argentario e divide la laguna in due parti, la Laguna di Ponente e la Laguna di Levante.
La laguna ospita una riserva naturale gestita dal Wwf Italia dove nidificano o transitano molte specie di uccelli rari, tra cui il Cavaliere d'Italia, il fenicottero rosa, l'airone bianco maggiore e il falco pescatore.
Le acque della laguna sono ricche di pesce pregiato come spigole, orate, muggini e anguille. La sua flora è costituita da una pineta litoranea (pini marittimo e domestico) e da vegetazione sclerofillica con ginepro fenicio e coccolone, filliree, alaterno, smilace, lentisco e mirto, leccio, sughera con orniello e roverella.

La riserva del Wwf è aperta dal primo settembre al 30 aprile.

Argentario
Un angolo toscano di spiagge, calette e località
Alte e rocciose con piccole spiagge e calette, ecco le coste dell'Argentario rese note dalle sue località turistiche alla moda: Porto Santo Stefano, Porto Ercole o Capalbio, lì dove da anni si consuma l’estate più intellettuale dello stivale. ...
Approfondiscikeyboard_backspace