Chiesa di San Leopoldo a Follonica
location_cityArchitetture

Chiesa di San Leopoldo a Follonica

L’edificio, di stile neoclassico, rappresenta uno dei primi casi di "architettura del ferro" in Toscana

Follonica

Commissionata dal Granduca Leopoldo II fu iniziata nel 1836, consacrata nel 1838 e ultimata nel 1841. La chiesa è di impronta neoclassica, a croce latina, con un pronao di ghisa, peculiarità che caratterizza anche l’arredo interno alla chiesa; in ghisa sono le colonne che sostengono la trabeazione decorata, la balaustra, l’arco centrale, i fregi dello scultore Nencini che rappresentano S. Leopoldo che distribuisce beni ai poveri. La scelta del tema è un omaggio all’opera di bonifica realizzata da Leopoldo II in Maremma. è realizzato in ghisa. Tutte le opere in ghisa sono state realizzate dalle Fonderie Ilva, che Leopoldo II ammodernò nel 1834, attive fino al 1960 per la lavorazione e produzione di pezzi in ghisa anche per arredi urbani; si ricordano la fontana di Arcidosso, così come i piloni decorati che circoscrivono il Duomo di Firenze. 

(Immagini by wikipedia)

Follonica
Una perla incastonata in un golfo mozzafiato
Follonica è situata al centro di un bel golfo cui dona il nome, compreso tra il promontorio di Piombino e Punta Ala, e davanti al quale si trova l’Isola d’Elba. Sin dall’antichità la cittadina è stato un centro famoso per la lavorazione del ferro e della ghisa, tant’è che il suo nome prende origine dai fulloni, gli antichi mantici dei forni fusori. ...
Approfondiscikeyboard_backspace