San Alessandro Maggiore
Luoghi di culto

Chiesa di San Alessandro Maggiore

Lucca: prototipo della più antica architettura "romanica" lucchese, l'edificio è da sempre considerato un caposaldo per gli studi di architettura toscana di età medievale

Lucca

La chiesa è attestata per la prima volta nell'anno 893. Nel 1071 Alessandro II, papa e vescovo di Lucca, vi fece trasferire da Roma il corpo di Sant'Alessandro I, occasione in cui fu costruita la cripta oggi interrata.
La traslazione del corpo testimoniò il legame strettissimo che il pontefice aveva mantenuto con la città e la considerazione che nutriva per l'antico predecessore dal quale aveva tratto il nome.
Le straordinarie peculiarità architettoniche dell'edificio hanno destato l'attenzione della critica, che lo considera tra i capostipiti architettonici del secolo XI. Nel Duecento la chiesa rivestì un ruolo di grande importanza civile, ospitando la Curia dei Foretani, cioè il tribunale del Comune di Lucca delegato a giudicare le controversie fra cittadini e contadini.
Nel XVI secolo l'edificio fu coperto con volte a crociera, la cripta fu interrata e il corpo di Sant'Alessandro venne trasferito nell'altare maggiore, nelle navate furono inoltre aperte finestre più ampie. Al 1840 risale un importante restauro della chiesa, voluto dal Duca Carlo Lodovico: gli interventi vennero diretti con sensibilità non comune da Lorenzo Nottolini, mentre Michele Ridolfi dipinse l'abside ad encausto.
(Articolo a cura della Provincia di Lucca).

Torre del Lago Puccini
Spiagge assolate, fresche pinete, il lago sempre calmo, ovvero l'Eden
Al nome originario di Torre del Lago, dovuto ad un antica torre di guardia costruita tra i secoli XV e XVI sulla sponda occidentale del bacino, è stato aggiunto in tempi recenti quello di Puccini, in onore del grande compositore che innamoratosi del suo paesaggio, così consono al genio creativo, non volle più abbandonare la cittadina. ...
Approfondiscikeyboard_backspace