Castello di Moneta
location_cityArchitetture

Castello di Moneta

Dall'alto delle colline carraresi, uno splendido panorama

Carrara
Su una splendida posizione panoramica sulle colline carraresi sorge questo castello che risale intorno al 1000 anche se il suo borgo, molto più antico, risale all'epoca romana, trasformato in castrum dai Bizantini nel VI secolo. I Longobardi lo fortificarono in un castellum e nel IX secolo i Franchi di Carlo Magno lo utilizzavano per proteggere la valle di Carrara dai Saraceni e Vichinghi. Una posizione strategica del passo collinare dove si incrociavano le antiche vie di vallico per la Lunigiana e la Liguria.
 
I Pisani ampliarono il primitivo castrum nel 1322, mentre con Castruccio Castracani, nuovo vicario imperiale di Lunigiana e Garfagnana, nominato da Ludovico il Bavaro, il castrum di Moneta perdeva importanza poichè egli preferì rifortificare il borgo murato di Ortonovo e l'antica Rocca di Avenza. Nel 1329, il castello passò a Spinetta Malaspina che lo rafforzò. Dopo brevi domini fiorentini e genovesi, nel 1385, toccò ai Visconti di Milano, e nel 1437 ai Campo Fregoso di Genova.

Spinetta di Campo Fregoso, nuovo signore di Carrara rinnovó l’intero borgo con mura ellittiche e torri rotonde, dominato sul lato ovest dalla nuova possente Rocca. Alla sua morte il borgo e il castello vennero ceduti a Giacomo Malaspina dello Spino Fiorito di Fosdinovo, marchese di Massa.
Nel XVIII secolo iniziò la decadenza del castello e del borgo murato, gli abitanti lo abbandonarono per trasferirsi a Carrara e a Fossola. Sul colle di Moneta si trovano due bunker, costruiti dalle truppe tedesche quando formarono la Linea Gotica.

Come arrivare:
uscita di Carrara dell'A15 Genova-Livorno, risalire viale XX settembre fino alla frazione di Fossola, dove, dietro la Parrocchiale dell'Arcipretura di San Giovanni Battista, si imbocca via Moneta. Oltrepassato "Il Ciocco", al primo quartiere fortificato d'epoca medievale, dopo circa 1 km di ripidi tornanti si arriva al castello.
Carrara
Da non perdere il Castello Malaspina e il parco delle Alpi Apuane
Se Carrara è da sempre conosciuta come la città del marmo un motivo c’è. L’identità di questo antico centro legata ai monti quanto al vicino Mar Ligure, sono da sempre legate alla pietra limpida che si estrae dalle cave presenti in questa zona sin dall’epoca romana. ...
Approfondiscikeyboard_backspace